COVID.IL SINDACO DI ATRIPALDA CHIUDE LE SCUOLE FINO AL 10 FEBBRAIO,LA NOTA DI SPAGNUOLO

COVID.IL SINDACO DI ATRIPALDA CHIUDE LE SCUOLE FINO AL 10 FEBBRAIO,LA NOTA DI SPAGNUOLO

7 Febbraio 2021 0 Di Anna Guerriero

Oggi altri tre casi positivi ad Atripalda e sul sito del comune della cittadina del sabato si legge: SI COMUNICA CHE CON ORDINANZA N. 14/2021 – PROT. N. 3946 E’ STATA DISPOSTA LA SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE IN PRESENZA,  IN VIA PRECAUZIONALE, A TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA ED IN CONSIDERAZIONE DELL’EMERGENZA COVID 19 IN ATTO, FINO AL 10 FEBBRAIO 2021 INCLUSO, DI TUTTI I PLESSI SCOLASTICI DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “DE AMICIS – R. MASI” (SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIA DI PRIMO GRADO).

Ad Atripalda dopo il quinto decesso per Covid, il secondo in due giorni, il sindaco Giuseppe Spagnuolo ha deciso  di chiudere tutti i plessi scolastici, scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, da domani 8 febbraio e fino al 10 febbraio , per consentire la sanificazione totale degli ambienti scolastici.

La decisione è stata resa nota, in tarda mattinata, al termine di una riunione dell’ amministrazione comunale .

LA NOTA DEL SINDACO DI ATRIPALDA

“E’ di poche ore fa la mia ordinanza di chiusura delle scuole per l’infanzia, primarie e secondarie di primo grado dell’Istituto “De Amiciis – Masi”.
In settimana si è registrato un aumento dei contagi da COVID-19 in città, che hanno coinvolto anche un operatore scolastico, alcuni genitori di bambini frequentanti le scuole e, nelle ultime ore, si è avuta notizia di un bambino positivo e qualche altro caso sospetto. Nell’attesa delle dovute procedure di indagine Asl come da protocollo, in via precauzionale ma soprattutto a tutela della salute puibblica , si è disposta la chiusura dei plessi dell’istituto per una sanificazione straordinaria, quale misura di precauzione ulteriore in attesa dell’esito delle attività di accertamento e monitoraggio.
Da Lunedì sino a Mercoledì, dunque, le scuole del nostro Istituto resteranno chiuse.
E’ una scelta difficile, perché il diritto all’istruzione è sacro ma lo è ancor di più il diritto alla salute.
Sono convinto che la cittadinanza Atripaldese comprenderà ed appoggerà questa mia decisione, presa nell’interesse di tutti in questo momento così drammatico per il Paese ed anche per la nostra comunità”. Così , in una nota , il sindaco Giuseppe Spagnuolo.