CORONAVIRUS. IN CAMPANIA RISCONTRATI 13 CASI, NESSUNO AD AVELLINO

CORONAVIRUS. IN CAMPANIA RISCONTRATI 13 CASI, NESSUNO AD AVELLINO

29 Febbraio 2020 0 Di La redazione

Il Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in conferenza stampa a Napoli dà aggiornamenti sulla situazione in Campania. Complessivamente 13 casi accertati dai laboratori dell’ospedale Cotugno.

“Alle 23 di ieri erano undici i casi positivi al coronavirus in Campania. Nella notte sono stati effettuati altri test e al momento abbiamo 13 casi conclamati. Questa la suddivisione territoriale – aggiunge De Luca – nove a Napoli, due a Caserta, uno a Salerno e uno a Benevento”. Il governatore precisa che “Non tutti questi casi sono stati certificati dall’Istituto superiore di sanità, ma realisticamente sono 13 quelli che ai test sono risultati positivi”. Delle 13 persone, tre sono ricoverate ma non sono in gravi condizioni, le altre sono a casa in quarantena ma con sintomi quasi nulli.

Accanto al Presidente della Regione, il Direttore regionale della Protezione Civile Italo Giulivo ed il delegato alla sanità Coscioni. De Luca nel corso della conferenza ha aggiunto, nei vari interventi:

“Procederemo a denunciare persone che non rispondono ad obblighi di responsabilità  e comportamenti corretti. L’impegno in queste ore è a ricostruire la catena dei contatti. Va affrontato il problema sanitario ma non far morire l’economia. Vanno prese decisioni giuste, equilibrate e corrette. Vorrei arrivasse un messaggio chiaro: un conto sono i problemi dei comuni in quarantena, altro i comuni dove non c’è emergenza straordinaria. Un conto è avere una sospensione delle scuole un altro è bloccare senza motivazioni vincolanti, questo rischia di produrre un altro danno enormemente pesante sulla formazione di migliaia di studenti che rischiano di perdere l’anno scolastico. Tutte le attività pubbliche devono essere riprese lunedì, salvo diverse comunicazioni del Ministero della Salute, gli aggiornamenti in questa fase sono costanti. Dal 1° marzo in Campania si va a riprendere le attività”.

 

IN AGGIORNAMENTO