CORONAVIRUS, FORZA ITALIA E FRATELLI D’ITALIA: “NECESSARIO COMMISSARIO IN CAMPANIA”

CORONAVIRUS, FORZA ITALIA E FRATELLI D’ITALIA: “NECESSARIO COMMISSARIO IN CAMPANIA”

25 Marzo 2020 0 Di La redazione

Dopo il leader dell’opposizione in Consiglio regionale Stefano Caldoro, anche il capogruppo di Forza Italia e Iannone di FDI commentano il grido di allarme del Governatore De Luca e chiedono la nomina di un commissario per l’emergenza Coronavirus.

“Basta chiacchiere e scaricabarili. De Luca ha gettato la spugna? Come ha giustamente proposto il Capo dell’Opposizione Stefano Caldoro, serve subito un commissario per l’emergenza coronavirus in Campania”. dice Armando Cesaro di Forza Italia.

“La verità è che De Luca, – aggiunge Cesaro – dopo aver accumulato solo annunci e ritardi, dopo aver mandato i nostri migliori medici e i nostri migliori infermieri allo sbaraglio, si è rivelato completamente inadeguato ed oggi con la sua lettera non sortirà alcun effetto se non quello di gettare ancora di più nello sconforto sanitari e cittadini: in Campania, giusto per far parlare i fatti – spiega Cesaro -, pochissimi tamponi (siamo ultimi in Italia per numero di prelievi e nemmeno si sa che fine abbiano fatto quel milione di prelievi annunciati 10 giorni fa) e solo negli ultimi giorni è stato allestito qualche centro in più per l’analisi dei tamponi e qualche posto letto di terapia intensiva. Dopo quasi tre mesi dalla dichiarazione dell’emergenza siamo ancora al nulla”. “Oggi scopriamo qual era il suo piano B: scaricare tutta la sua incapacità sul governo. Va commissariato”, conclude Cesaro. 

Gli fa seguito subito dopo, il senatore Iannone di FDI:  “Avevamo detto che solo la politica delle ordinanze non poteva bastare – afferma – e solo ora che il contagio cresce il governatore lancia l’allarme. E’ evidente che dinanzi a questo fallimento occorra immediatamente costituire un’unità di crisi con un commissario specifico per la Campania. Gli endorsement della Campbell e di Verdone sono serviti soltanto a sollevare l’ego di De Luca, ma non certamente la sanità campana”.

“Da giorni Fratelli d’Italia ripete che – aggiunge Iannone – in Campania i rischi conseguenti all’epidemia di Covid-19 sono altissimi – aggiunge – per questo ci siamo rivolti al governatore De Luca affinché non si limitasse soltanto agli slogan ma prendesse decisioni per prevenire e gestire l’emergenza”.

“Abbiamo detto che bisognava pensare a dotare il personale sanitario dei presidi di sicurezza, a fare tamponi di massa e ad aumentare i posti di terapia intensiva. Oggi, a distanza di settimane, registriamo la resa di De Luca che denuncia tutta la solitudine in cui il suo governo lo ha lasciato”, conclude Iannone.