CORONAVIRUS, AUMENTANO I MORTI E IL GOVERNO TENTENNA: DECIDONO I GOVERNATORI 

CORONAVIRUS, AUMENTANO I MORTI E IL GOVERNO TENTENNA: DECIDONO I GOVERNATORI 

21 Marzo 2020 0 Di Sandro Feola

Facile commentare l’attività di governo dall’esterno o stando all’opposizione. Senza dover sopportare il peso delle decisioni, senza dover garantire l’equilibrio tra i tanti interessi che coabitano in un sistema non poco complesso qual è un grande Paese industrializzato come l’Italia.

Eppure impossibile ignorare che il Governatore della Lombardia abbia dovuto rimediare con una propria ordinanza alla intempestività di un Governo che, nonostante appelli ripetuti come mantra, è stato incapace di prendere decisioni adeguate alla emergenza. Dunque dure, durissime, drastiche, sgradevoli. Così come lo possono essere la militarizzazione delle città e la chiusura di tutte le attività produttive e commerciali non essenziali. 

La Lombardia oggi ha dovuto fare da sé, agendo quasi in preda a quella stessa disperazione che si respira nei suoi nosocomi. La Campania di Vincenzo De Luca sta già facendo altrettanto con le sue ordinanze e i suoi lanciafiamme, a dispetto dei ricorsi per fortuna sempre bocciati dai Tar.

Il Governo tentenna. Non indica soluzioni efficaci per superare l’emergenza Coronavirus. Presto anche altre regioni adotteranno decisioni in totale autonomia, segnando il definitivo fallimento di un Esecutivo che, anche su altri versanti, ha fin qui dimostrato approssimazione e inadeguatezza.