CORI DENIGRATORI CONTRO I TIFOSI DELL’AVELLINO: 20MILA EURO DI AMMENDA AL VERONA

17 agosto 2017 0 Di La redazione

La Lega Serie A ci ha visto e sentito giusto per la gara Verona-Avellino dello scorso 13 agosto valevole per il terzo turno di Coppa Italia. Il sostituto Giudice Sportivo, prof. Alessandro Zampone, assistito da Stefania Ginesio e dal Rappresentante dell’A.I.A. Eugenio Tenneriello, hanno comminato una pesante ammenda all’Hellas Verona per il comportamento dei tifosi scaligeri contro i tifosi dell’Avellino (la Curva Sud del Verona era inoltre già chiusa per cori razzisti). Questa la motivazione del Giudice Sportivo:

“Ammenda di € 20.000,00 : alla Soc. HELLAS VERONA perché, come rilevato dai rappresentanti della Procura federale, numerosi propri sostenitori (tra i 300 ed i 450) sistemati nel settore centrale della Tribuna superiore est – riconducibili alla tifoseria normalmente occupante la Curva sud, settore nell’occasione rimasto chiuso in esecuzione di precedente provvedimento del Giudice sportivo della LNPB (C.U. 111 del 3 maggio 2017) – hanno intonato più volte, prima e nel corso della gara, cori comportanti offesa, denigrazione ed insulto per motivi di origine territoriale nei confronti dei sostenitori della società Avellino”.

Solamente lo scorso anno, invece, in serie B in occasione della gara d’andata non ci fu nessun provvedimento nonostante si fossero uditi a più riprese cori di discriminazione territoriale contro i tifosi dell’Avellino.