Home / Attualità / CONSIGLIO PROVINCIALE. GAMBACORTA NON SMENTISCE CANDIDATURA E PD RIMETTE LE DELEGHE

CONSIGLIO PROVINCIALE. GAMBACORTA NON SMENTISCE CANDIDATURA E PD RIMETTE LE DELEGHE

Doveva essere una tranquilla seduta di Consiglio provinciale per approvare il Bilancio.

Si è trasformata nel primo round di resa dei conti per la gestione di Palazzo Caracciolo… se Gambacorta dovesse dimettersi.

L’ipotesi, il Presidente-Sindaco di Ariano, non l’ha mai smentita. Per questo, più che per parlare di conti economici, la seduta è servita alla battaglia politica. In bilancio poche risorse per strade e scuole, il Consiglio ha sostanzialmente condiviso con Gambacorta le decisioni e gli impegni sui vari capitoli e il voto al Bilancio è stato assicurato. Ciò che invece non è andato giù al gruppo del Pd (che in aula lo ricordiamo è maggioranza nonostante i poteri monocratici del Presidente) è l’ambiguità delle ultime settimane. I democratici hanno chiesto espressamente di mantenere la vicepresidenza in caso di dimissioni di Gambacorta. Lui ha liquidato come gossip dei giornali il dibattito in corso. Una tesi che non ha evidendemente convinto il Pd. Risultato? I consiglieri hanno ritirato in blocco le deleghe.

Ricordiamo che se Gambacorta vorrà , legittimamente, candidarsi al Parlamento, entro il 24 agosto dovrà dimettersi da Presidente della Provincia e da sindaco di Ariano. Inoltre, in caso di dimissioni, si andrebbe al voto solo per la Presidenza dell’ente Provincia (non per il Consiglio) nel giro di 60 giorni.

Per Gambacorta è solo gossip. E tuttavia non smentisce.

Circa Vincenzo Di Micco

Vincenzo Di Micco

Vedi Anche

TEATRO. COMITATO, SENZA SOLDI E CARTELLONE, PRONTO ALLE DIMISSIONI

  Ultimatum del comitato di gestione all’amministrazione Foti. Senza delibere di bilancio e affidamento al ...

CONGRESSO PROVINCIALE PD, MAL DI PANCIA DIFFUSI E TESSERAMENTO A RILENTO

  Equilibri labili in vista del congresso provinciale. Le alleanze possibili e i malumori pronti ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *