CONSIGLIO FLOP, NEPPURE IN SECONDA CONVOCAZIONE C’E’ LA MAGGIORANZA

CONSIGLIO FLOP, NEPPURE IN SECONDA CONVOCAZIONE C’E’ LA MAGGIORANZA

12 Gen 2018 0 Di La redazione

La foto scattata nel corso dell’ultimo Consiglio comunale ritrae Giancarlo Giordano mentre interviene, criticamente, non dai banchi dell’opposizione ma da quelli di maggioranza, attorniato da sindaco e assessori.  Stranezze del Comune di Avellino, dove l’impianto è fuori uso e solo due microfoni consentono la registrazione degli interventi. Non è strano ma consuetudine, invece, che la maggioranza democratica sia assente a richieste di discussioni avanzate dall’opposizione (assente giustificata è  l’assessore Mele che avrebbe dovuto relazionare su politiche sociali). Il Consiglio diventa un tiro a bersaglio sulla gestione del Centro sportivo Avellino. L’assessore al Patrimonio Valentino comunica che è stato avviato l’iter per rescindere il contratto di affidamento alla Polisportiva Sant’Antimo per illeciti. Il tempo di finire la relazione e maturano tutti i dubbi dell’opposizione: sulla reale possibilità di arrivare a revoca con l’approssimarsi della campagna elettorale e la mancata decisione di affidare ad altri la gestione temendo di soccombere in ricorsi. Il dibattito sta per entrare nel vivo quando il consigliere Poppa chiede  la verifica del numero legale prima di allontanarsi egli stesso. Soltanto in 8 rispondono presente all’appello dagli 11 iniziali. Il Consiglio va deserto. Neppure in seconda convocazione la maggioranza democratica è riuscita o ha voluto garantire i numeri. Tanto non si sarebbe votato nulla. Il Consiglio tornerà a riunirsi in seduta straordinaria il 18 gennaio. Come preannunciato dal capogruppo de “La Svolta Inizia da Te”, Costantino Preziosi, e l’avallo della conferenza dei capigruppo, i 32 consiglieri di maggioranza saranno convocati per discutere di assuzioni in corso al Comune di Avellino, atti già finiti all’attenzione della Guardia di Finanza. Sulla presenze, a questo punto, non v’è certezza…nè in prima, nè in seconda convocazione.