Home / Attualità / BILANCIO. CALMA APPARENTE DOPO LA BUFERA, CONSIGLIO AD AGOSTO

BILANCIO. CALMA APPARENTE DOPO LA BUFERA, CONSIGLIO AD AGOSTO

Dopo la la bufera calma apparente in Consiglio. Passano debiti fuori bilancio e rate Tari, 4 per il 2017. Ma a tenere banco è la futura discussione sul bilancio . Venerdì una conferenza dei capigruppo fisserà le sedute, l’orientamento è svolgere il dibattito nella prima settimana di agosto. Nelle retrovie colloquio Foti – Poppa dopo che il consigliere aveva sollecitato a mezzo stampa la revoca dell’assessore al patrimonio. Sconosciuti contenuti ed esiti.

segue cronaca integrale

 

20.12 – Giordano. Telefonate da sotto l’ombrellone e dubbi espressi da Petitto metterebbero in discussione la liceità della capigruppo di venerdi. Vorrei che il segretario vidimasse la decisione. Feola conferma che il vicepresidente, Pericolo, ha le stesse prerogative.

20.09 – La pratica tari viene messa ai voti. 14 favorevoli, 2 astenuti e 3 contrari.

20.08 – Giordano. Noi accoderemo a questa pratica una benevola astensione.

19.57 –  Arace. La pratica richiama un discorso  complessivo sul sistema tributario per il quale abbiamo presentato già mozioni volte ad offrire un  contributo correttivo. Il principio sollevato dal consigliere Preziosi di equità e progressività fiscale manca  dal regolamento Tari . Non dobbiamo dimenticare che questo bilancio è strutturalmente deficitario , dal 2018 ci saranno una serie di interventi che condizioneranno la vita dei cittadini per mancati trasferimenti e servizi .

19.53 – Grella. Prendo la parola per chiare il merito del regolamento . Credo vi siano state delle distrazioni . Questa pratica è passata in commissione finanze ed è stata approfondita e studiata . Si tratta del ruolo ordinario. Il comune per la prima volta della sua storia sta emettendo i ruoli dell’anno di competenza nell’anno di competenza. Si sta cercando di sanare così un’anomalia che ha altre ripercussioni. Finalmente il ruolo 2017 sarà emesso quest’anno. Sembra una cosa banale e ovvia ma in passato non è stato così . Da qui nasce l’esigenza di rateizzare in quattro rate le scadenze per i cittadini. In seconda battuta valuteremo fondi e modalità per morosità incolpevole, esenzione o riduzioni, un discorso diverso che non attiene a questa pratica se non per demagogia.

19.48 – Si discute della reteaizzazioni Tari 2017. Relaziona l’assessore Iaverone. Solleva dubbi Preziosi sulle promesse mancate del comune per i morosi incolpevoli.

19.41 – Viene messo ai voti il debito fuori bilancio. Favorevoli 13 , contrari 8. Votano in maggioranza e con la maggioranza anche Galluccio , Poppa e Miro,  la prima assente ieri , gli altri convergenti sulle pregiudiziali delle opposizioni rispetto al bilancio nella precedente seduta.

19.38 – Preziosi. Lei stasera assessore sta dichiarando delle cose che sono contro legge. Chi è responsabile paga in un’azione per danno. Chi fa il dirigente e firma viene pagato per assumersi responsabilità. Perché questa somma non l’avete inserita nel bilancio di previsione a copertura del debito essendo il Comine garante rispetto al fallimento di una società . Il vincolo politico o di maggioranza non esime da responsabilità .

19.37 – Di Iorio. Non capisco perché lei non ha fatto passaggi con il dirigente prima di portare la pratica in aula . Non ha risposto a niente. Il nostro parere è negativo.

19.37 – Mele. La pratica viene approvata proprio per non far incorrere l’ente in contenziosi .

19.35 – Preziosi. Il Revisore dei Conti non attesta utilità e arricchimento , per legge deve farlo l’assessore. Assessore o ritira la pratica o mi attesta utilità e arricchimenti .

19.30 – Giordano. Il punto è proprio questo , assessore. Non esistono presupposti per pagare questi debiti . Sono state avviate indagini interne per appurare responsabilità , questa la formula che ogni volta utilizzate per farci approvare i debiti . La sensazione che ho io è che moltissimi debiti fuori bilancio sia frutto di una spesa fuori controllo . Se uno avvia un’indagine intona o è per colpa o è per dolo. Non è che gli uffici funzionano per creare debiti fuori bilancio ? Per arricchire chi ? In questo comune per i dirigenti ci sono solo premi e non punizioni.

19.29 – Mele. Esistono tutti i pareri contabili alla pratica.

19.28 – Preziosi. Mi attesa , assessore Mele, che questo debito fuori bilancio porta utilità ed arricchimento per l’ente?

19.22 – Bilotta. Se si pensa chi si sta operando in un clima surreale sarebbe opportuno dare risposte. Il Consiglio è stata o svuotato di prerogative e funzioni. La cosa che più preoccupa è che ancora non avete capito il ruolo che svolgete e che i cittadini vi hanno assegnato. Questo è uno dei tanti debiti fuori bilancio. Ci sono debiti di cui non conoscete neppure l’esistenza è il caso della ditta Asf srl che non sapete neppure a quale settore appartiene, costerà circa 140 mila euro in assenza di transazione. Per non parlare del Teatro… Si opera in totale incoscienza senza approfondire le pratiche e ciò che c’è dietro. Le ripercussioni ricadono sulla Città non su i consiglieri.

19.19 – Di Iorio . Come mai siamo arrivati a questo debito fuori bilancio ? Può dirci quando sono stati stipulati contratti e proroga ? Paga il Comune ma il comportamento del dirigente è stato corretto ? Quanti altri canoni dobbiamo onorare ?

19.10 – Il Consiglio prosegue con la discussione per l’approvazione di debiti fuori bilancio per alloggi – parcheggi. Si tratta di 18 mesi di fitto serviti a dare un tetto alle famiglie di Picarelli trasferite d’urgenza per la realizzazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica e successivamente minacciati di sfratto. A relazionare l’assessore Mele.

19.09  – La maggioranza tende a procrastinare i tempi per avere la certezza dei numeri. Vedremo se ci saranno o meno mercatini e come si risolverà la cosa. Intanto l’epilogo non ci piace. Venerdì  verremo ma se dovesse esserci una diffida andremo anche dal Prefetto.

19.07 – Al termine di una capigruppo convocata ad horas e quanto pare molto tesa si è stabilito che per venerdì alle 11 è convocata la riunione per decidere quando fissare i consigli comunali sul bilancio.

18.46 – Seduta sospesa per 5 minuti per una conferenza urgente di capigruppo chiesta da Giordano e accordata da Pericolo. Il consigliere di opposizione ha richiesto la convocazione per fissare la data della capigruppo che fisserà il prossimo consiglio comunale sul bilancio.

18.41 – Festa. Ieri il sindaco ha detto : ho avuto prova indiretta e diretta del fatto che nessuno dei presenti in aula ha manifestato l’intenzione di andare a casa. Vorrei ricordare che abbiamo votato contro un bilancio e una mozione di sfiducia e mai in questi giorni abbiamo dato segnali per rimanere. Io andando a casa prederei la visibilità mediatica di consiglie provinciale e comunale, rinuncio a tutto ma si ripristini la verità. Io, Negrone e Genovese non siamo attaccati a questa poltrona e lo abbiamo dimostrato anche ieri. Quando vogliamo fare una cosa lo diciamo e lo facciamo , non annunciamo a vuoto. Ammetto ieri di aver alzato i toni, ho ricevuto la comunicazione del richiamo, ho spiegato il perché , chiedo che possa essere ritirata.

18.35- Giordano. Avrebbe fatto bene l’assessore Iaverone a dimettersi dopo che la maggioranza le ha imposto di ritirare il suo lavoro. Farebbe bene il sindaco a dimettersi nel prendere atto che non è a capo di un governo di minoranza, non c’è un governo e basta. I vari De Luca, D’Amelio in quest’aula aleggiano ma non dovrebbero in alcun modo incidere. Se quello che abbiamo visto ieri è la responsabilità di cui vi riempite la bocca siate irresponsabili. Ieri i due assessori hanno ritirato due pratiche perché non sono in grado di andare avanti , a che servono le conferenze di capigruppo ? La mia richiesta è fissare subito un vertice per decidere quando aggiornarci sul bilancio, se siete bravi lo fate in tre giorni , non vorrei si arrivasse ad agosto quando alcuni consiglieri di minoranza non ci saranno e a voi basteranno i soliti 11 voti per approvare il bilancio.

18.34 – L’assise riprende il giorno dopo il ritorno con scuse di Foti e il contestuale ritiro del Bilancio. Crisi aperta ma non sarà all’ordine del giorno. Ci vorrà una seduta ad hoc per discutere di bilancio, oggi dovranno essere ratificati alcuni debiti fuori bilancio. In aula presenti 20 consiglieri.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

SOUFIANE BIDAOUI POST PESCARA-AVELLINO

L’attaccante Bidaoui nel post gara di Pescara-Avellino 2-1  

ADDIO EMILIO D’AMORE, PADRE DELLA DESTRA IRPINA, MENTE ARGUTA E RAFFINATA. AVREBBE COMPIUTO 102 ANNI IL PROSSIMO 26 NOVEMBRE

  Se n’è andato prima di poter compiere 102 anni. Avrebbe festeggiato il prossimo 26 ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *