Home / Attualità / CONGRESSO PD. ERMINI: “NO LIMITI AL TESSERAMENTO. AUSPICO UNITÀ”

CONGRESSO PD. ERMINI: “NO LIMITI AL TESSERAMENTO. AUSPICO UNITÀ”

È in corso a Napoli la direzione regionale del PD chiamata ad approvare i regolamenti per lo svolgimento dei congressi provinciali e comunali in Campania. Nutrita la pattuglia irpina che partecipa ai lavori nel complesso monumentale di Santa Maria la Nova. Sono presenti i membri del Direttorio, numerosi attivisti (il consigliere provinciale Festa, i dirigenti Vittoria, Maffei, Iovino, Ricciardi, la consigliera regionale di parità Lomazzo) e , naturalmente, il commissario per il congresso, David Ermini. Ascoltato da Telenostra prima dell’inizio dei lavori, Ermini ha confermato che giovedì prossimo, nella sede provinciale di Via Tagliamento di Avellino, incontrerà i segretari dei circoli dando, di fatto, il via al tesseramento che dovrà condurre, entro il 29 ottobre, al rinnovo degli organismi e alla elezione del segretario provinciale.

Ermini ha chiarito : “Applicheremo i regolamenti alla lettera. Non ci saranno limitazioni al numero di adesioni (si era vociferato di un tetto del 10%). Tutti gli iscritti, ai circoli oppure on line, saranno convocati dalle sezioni di appartenenza per verifiche e ritiro della tessera”. Auspica il commissario un congresso unitario ? “Il mio è un ruolo tecnico – precisa ancora una volta Ermini – certo, dovendo immaginare di costruire il percorso che ci condurrà alle prossime Politiche, dove gli avversari saranno Grillo e Salvini, l’unità non guasterebbe , magari frutto di un confronto duro, che però serva al bene del partito “. Ma il congresso determinerà le future alleanze in vista delle amministrative e in particolare del comune di Avellino ? “Qualche influenza sulle prossime scadenze, inevitabilmente ci sarà” – conferma il deputato.

Dal punto di vista procedurale ancora non è chiaro se Erminini-commissario potrà avvalersi , o meno, di una commissione provinciale piuttosto che di collaboratori per lo svolgimento delle operazioni, sarà Roma a stabilirlo. Altra novità contenuta nella bozza di regolamento in discussione è che gli iscritti 2016 potranno votare senza necessariamente dover sottoscrivere la nuova adesione 2017.

Un mandato a tempo quello di Ermini. Il 29 ottobre, dopo il congresso, tornerà a Roma in Parlamento e a rappresentare il suo collegio toscano. La sensazione, tuttavia,  è che in attesa della legge elettorale e dei risultati delle regionali in Sicilia, neppure lui possa escludere l’ipotesi di ritrovarsi candidato capolista , nel listino bloccato alla Camera del collegio irpinia, per tenere “tutti dentro” in vista della corsa al Parlamento. Ma questo non è un tema all’ordine del giorno, almeno non per ora.

Sullo svolgimento dei congressi, altra novità è rappresentata dalla riduzione dei componenti della prossima assemblea  provinciale che passeranno da 100 ad 80. Nella bozza di regolamento in discussione, inoltre, sotto i riflettori finisce  il meccanismo proposto, che spinge alla sintesi , a stare insieme pur non volendo. Infatti, in attesa dell’approvazione definitiva , pare che se il candidato segretario dovesse essere unico, si potranno  presentare  più liste a supporto (si discuteva di un limite di due ma dovrebbe alla fine essere abolito).

Diversamente, ogni candidato segretario potrà contare su una sola lista. Materia questa che andrà bene approfondita a lavori terminati , in gioco ci sono alleanze e patti che potrebbero sancirsi o essere rovesciati.

 

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

55 AULE PER IL MANCINI,IN ATTESA DEL RIESAME

Si attende in queste ore la decisione del Riesame in merito al ricorso presentato lalla ...

CHIUSO CENTRO MIGRANTI A MONTEFORTE, IL PREFETTO: “TROVATA LA SOLUZIONE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *