Home / Attualità / CONGRESSO PD. IL COMMISSARIO (TECNICO) COMINCIA A DETTARE LA LINEA POLITICA

CONGRESSO PD. IL COMMISSARIO (TECNICO) COMINCIA A DETTARE LA LINEA POLITICA

Non esiste che in un’amministrazione il PD stia in maggioranza e all’opposizione. Sul tesseramento 2016 farò arrivare la voce dei segretari a chi di dovere. Voglio un congresso che tiri fuori programmi per i Comuni al voto“. Ermini comincia a prendere in mano le redini dei democratici verso il Congresso 

Fuoco alle polveri nel PD. Il tesseramento 2017 è ufficialmente aperto. Fino al 25 di settembre saranno sottoscrivibili le nuove adesioni, ai circoli o tramite piattaforma on line. Entro il 2 ottobre andranno depositate le candidature alla segreteria. Poi sarà la volta delle elezioni di circolo, attesa infine per il 29 di ottobre la nomina del nuovo segretario provinciale. Tempi stringenti. Lo sa bene l’onorevole David Ermini, commissario per il congresso, che nell’affollato incontro con segretari di circolo e simpatizzanti andato in scena a via Tagliamento, ha ascoltato lamentele, promesso garanzie e chiesto  a gran voce al PD irpino :  “Di dover dire alla gente cosa vuole fare per loro”.

Le lamentele. Due  su tutte quelle argomentate da molti segretari: regole certe e uguali ovunque – a differenza di quanto avvenuto in precedenza – e l’invio di risorse economiche dal partito romano per supportare l’operato dei circoli sui territori. Soluzioni ? Nel primo caso Ermini si affida ai segretari: “I primi garanti sarete voi , segnalate anomalie ” . Nel secondo , indirizzerà a Roma una richiesta affinchè gli introiti dei nuovi iscritti siano trattenuti dai circoli a parziale ristoro del pregresso.

A tenere banco in due ore e oltre di confronto, sono state più le procedure su tesseramento ai circoli e on line , la rabbia e la delusione per la gestione-non gestione del partito, rare le proposte di contenuto, salvo qualche eccezione su acqua e rifiuti. Evidentemente verranno in una seconda fase ma Ermini, che ha svestito i panni di tecnico per indossare a più riprese quelli di politico, ha rilanciato la necessità di un congresso di “sostanza e non di forma”.

Ermini ha inoltre chiarito che “I tesserati 2016, da regolamento, non avranno l’obbligo di rinnovare la tessera a meno che non intendano candidarsi negli organismi di partito”. Chiunque  potrà iscriversi via web  fornendo nome, cognome, telefono e residenza, dovrà  poi ritirare fisicamente al circolo di destinazione l’adesione: “L’iscrizione al partito è un fatto personale – ha aggiunto  Ermini – saranno i segretari , insieme a me, a decidere su eventuali dinieghi, agli esclusi resta sempre la possibilità di presentare  ricorso. Mi auguro un grande lavoro dei circoli per coinvolgere , magari con l’indizione di giornate democratiche”. Il commissario ascolta, intuisce malumori diffusi e  vestendo anche panni da segretario , si fa garante di una verifica sull’anagrafica 2016.  L’ex presidente della commissione provinciale Di Guglielmo , intanto, fornisce i numeri: 8.812 iscritti certificati 2016, di cui 1.200 on line, altri 500 caricati al primo marzo sulle adesioni 2017. “Su quelle decido io”, ribadisce Ermini.

Procedure burocratiche a parte , il PD si appresta a rinnovare la classe dirigente e a tracciare le linee di future alleanze e strategie per le elezioni al Comune di Avellino ed altri 40 in provincia. A più riprese diversi segretari hanno contestato, al Direttorio tout court, l’alleanza con partiti dello zero virgola che tengono in scacco i Dem (il riferimento eall’Udc) così come il caso Provincia, dove la maggioranza PD ha eletto un presidente di Forza Italia.

Molto intererssante il messaggio finale di Ermini ai circoli  : “Questo incontro è stato molto utile, mi è servito a capire qualcosa in più per il lavoro che dovremo fare insieme. Il PD è un partito di circoli e non vive in rete, quelli sono i grillini. Dobbiamo recuperare le difficoltà che pure ci sono state , è evidente. Dai tesserati on line non si può prescindere , come non si può prescindere dal fatto che il segretario o gli organismi preposti dovranno riconoscerli. Sul tesseramento 2016 dirò la mia a chi di dovere. Sulle procedure per le iscrizioni nessuna tessera in bianco, voi mi dite, liste alla mano, quante persone vogliono iscriversi e noi vi diamo le tessere, se mancano le faremo stampare. Il punto di riferimento per il Commissario saranno i segretari di circolo. Ho chiesto al nazionale se ci sono organismi ancora attivi o se , come credo, dovrò essere io a scegliere con voi la Commissione del congresso. Una cosa non è tollerabile e pure ho sentito qui. Non esiste in un comune che maggioranza e opposizione siano dello stesso partito. Il PD nelle amministrazioni deve stare tutto insieme oppure non ci sta. Vorrei che questo congresso lasciasse un programma per tutti i comuni chiamati al voto il prossimo anno”.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

CHIUSURA OFANTINA, IL GRIDO DI ALLARME DELLE ATTIVITA’ COMMERCIALI

La sicurezza dell’Ofantina è importante e viene prima di tutto, ma le attività commerciali della ...

MESSAGGI DI AUGURI PER GAMBACORTA DALLA CITTA’ DI ARIANO DOPO L’INTERVENTO AL CUORE.

Una grande ondata di solidarietà e di affetto per il Sindaco di Ariano Irpino e ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *