CONGRESSO PD 2021 MA CON ISCRITTI 2019. PETITTO SCRIVE AI VERTICI NAZIONALI: RISCHIO ESCLUSIONE PER CENTINAIA

CONGRESSO PD 2021 MA CON ISCRITTI 2019. PETITTO SCRIVE AI VERTICI NAZIONALI: RISCHIO ESCLUSIONE PER CENTINAIA

11 Maggio 2021 0 Di La redazione

Il Consigliere regionale fa il punto sul partito e l’attività amministrativa dopo un faccia a faccia con la base. A metà giugno è previsto il congresso provinciale per il rinnovo di organismi che resteranno in carica quattro anni, ma in tanti saranno tagliati fuori dal dibattito corale. Informati i vertici nel Nazareno

Ho assunto l’iniziativa di riunire, da remoto, molti amici, tutti dirigenti di partito ed amministratori, per condividere le vicende politiche ed amministrative del territorio. Abbiamo anche lungamente discusso di quelle del PD irpino e dei comportamenti adottati dal Commissario, tutti orientati a chiudere in modo burocratico una vicenda politica che si trascina da anni, senza mai esercitare quel ruolo di garanzia intimamente connesso alla funzione da lui ricoperta.

Tutti gli intervenuti hanno ribadito la necessità di svolgere i congressi di circolo ed il successivo congresso provinciale nel rispetto del vigente DPCM e della circolare del PD nazionale e, quindi, a partire dal 15 giugno p.v.. Hanno altresi ribadito la necessità di consentire la più ampia partecipazione al congresso di rifondazione del PD evitando di limitare la platea degli aventi diritto agli iscritti 2019.

Celebrare il congresso a metà del 2021 con gli iscritti del 2019 equivale a negare a centinaia di amministratori, simpatizzanti ed elettori il diritto di avere rappresentanza nei nuovi organismi che dureranno quattro anni.

Tale situazione è stata da me rappresentata, unitamente ad Umberto Del Basso De Caro, agli organismi dirigenti nazionali e francamente sono fiducioso che il buon senso oltre che il rispetto delle norme possano prevalere.

In ogni caso in ciascuno di noi è viva la consapevolezza che le ragioni dell’unità debbano essere perseguite con tenacia e fermezza. La tenacia di chi sa che il nostro territorio, in spirito di leale collaborazione con il Governo regionale e quello nazionale, ha bisogno di un partito forte ed autorevole. La fermezza per non deflettere mai dai principi di autonomia che hanno sempre rappresentato la cifra della nostra azione politica.

LIVIO PETITTO
Consigliere Regionale