COMUNITÀ MONTANA UFITA. LEONE SI DIMETTE DALLA PRESIDENZA

COMUNITÀ MONTANA UFITA. LEONE SI DIMETTE DALLA PRESIDENZA

11 Maggio 2021 0 Di La redazione

Scenari inediti ed imprevedibili quelli che si aprono alla Comunità Montana dell’Ufita in seguito alle dimissioni del Presidente. Quello che potrebbe sembrare un fulmine a ciel sereno sarebbe un atto mautrato con crescente convinzione nelle ultime settimane. Il sindaco di Vallata, Giuseppe Leone, a quasi due anni dall’insediamento che avvenne all’unanimità dei 17 componenti del Consiglio dei Sindaci, ha lasciato l’incarico dichiarando irrevocabile la sua decisione. In una nota indirizzata a consiglieri e assessori della giunta della Comunità Montana dell’Ufita, il segretario generale Tommaso Girolamo ha confermato l’addio di Leone: “Lo scrivente ai sensi dell’articolo 22, comma 4 dello statuto della Comunità Montana Valle dell’Ufita, comunica ai consiglieri e ai componenti della giunta comunale che in data 10.05.2021 il presidente Giuseppe Leone, con propria nota acquisita al protocollo 1036, ha rassegnato le proprie irrevocabili dimissioni dalla carica di Presidente della Comunità Montana Valle Ufita”. Leone nelle prossime ore spiegherà le motivazioni che lo hanno indotto a lasciare. Si apre una fase di criticità per l’ente che sconta i problemi atavici del settore forestazione a cominciare dalla grana, in capo ai mancati trasferimenti di fondi dalla Regione, per il pagamento degli stipendi agli operai a tempo indeterminato e la stabilizzazione di quelli a tempo determinato. Recentemente si è consumato anche uno strappo politico all’interno dell’ente sul bando di fitto, poi revocato dal Tar, per la gestione dell’ex Casone di Ariano affidata e poi annullata a Ferrovie dello Stato. Se e in che misura sian questi gli aspetti che hanno influito sulla decisione di Leone sarà il diretto interessato a comunicarlo nelle prossime ore.