CIPRIANO SCONFITTO: «DIALOGANTI E COSTRUTTIVI ALL’OPPOSIZIONE, AVELLINO HA BISOGNO DI UNA TREGUA”

CIPRIANO SCONFITTO: «DIALOGANTI E COSTRUTTIVI ALL’OPPOSIZIONE, AVELLINO HA BISOGNO DI UNA TREGUA”

10 Giugno 2019 0 Di La redazione

Delusione mista a commozione. Si sente in parte “tradito” ma è nel contempo profondamente “grato”, Luca Cipriano. I 700 voti di scarto nel risultato finale del ballottaggio “M’impongono di andare avanti, la Città è spaccata in due”. Al Sindaco Gianluca Festa, dopo una telefonata, gli auguri e l’invito a riappacificare Avellino.

Sul piano politico: “Non so ancora come ma il progetto prosegue” – dichiara ai microfoni Cipriano, che non intravede al momento l’approdo nel  Pd (“partito che ringrazio…al suo interno è chiamato a fare chiarezza”).

Orgoglio e applausi nel discorso di chiusura dinanzi ad un nutrito gruppo di candidati e sostenitori. Non mancano le stoccate, quelle più forti indirizzate a Giuseppe De Mita ed Enzo Alaia per gli abbracci in Piazza con Festa. Ci sono ancora scorie nelle dichiarazioni “Contro il trionfo urlato del qualunquismo di giornata noi ci saremo, le buone idee, ne resto convinto, valgono molto di più di un favore”, ecco uno stralcio della lunga conferenza stampa