IL CIMAROSA SUONA BENE, IL GESUALDO: “NON SUONA PIU'”

IL CIMAROSA SUONA BENE, IL GESUALDO: “NON SUONA PIU'”

25 Settembre 2017 0 Di La redazione

Dieci concerti di musica d’autore gratuiti, in programma fino al 10 novembre per la rassegna “D’Autunno” al Conservatorio di Avellino con protagonisti circa 1400 tra studenti e docenti.

Il ciclo di eventi, come sempre gratuito, sarà inaugurato da un omaggio – parole e musica – alla figura del De Sanctis nell’anno del bicentenario.

In calendario, tra le altre note, quelle di Paganini , Puccini e Tchaikovsky, Donizzetti, Vivaldi e Albinoni; saranno gli ultimi eventi sotto la Direzione del Maestro Carmine Santaniello che passerà alla Direzione del Conservatorio “San Pietro a Maiella” di Napoli. Il Presidente Cipriano ha illustrato la rassegna con orgoglio, invitando la cittadinanza a godere degli spettacoli. A margine della presentazione, a precisa domanda dei cronisti, sul tema teatro “Carlo Gesualdo”, Cipriano ha dichiarato : “Se il Cimarosa suona bene, il Gesualdo purtroppo non suona più. Sembra che qualsiasi cosa tocchi l’amministrazione Foti si bruci. A mio parere – ha proseguito nelle risposte ai cronisti – il Comitato ha sbagliato ad accettare un incarico sapendo di avere le mani legate. Sui conti c’è chi se ne occuperà – aggiunge Cipriano – dal mio punto di vista sono molto semplici: i crediti sono i finanziamenti erogati dalla Regione, i debiti quelli dei fornitori che hanno prestato servizio, come sempre, per consentire, nonostante salti mortali, di allestire le stagioni”.

A breve i servizi video