CHIUSURA TRATTO STRADALE OFANTINA. AZIENDE COSTRETTE ALLA CASSAINTEGRAZIONE PER RITARDO CONSEGNE

CHIUSURA TRATTO STRADALE OFANTINA. AZIENDE COSTRETTE ALLA CASSAINTEGRAZIONE PER RITARDO CONSEGNE

16 Novembre 2017 0 Di La redazione

La chiusura del tratto dell’ofantina ricadente nel comune di Conza della Campania ha dell’incredibile.

I gravi disagi che sono sotto posti i lavoratori e lavoratrici nel recarsi a lavoro presso le zone industriali di Sant’Angelo dei L-Nusco-Lioni e in quelle di Morra De Sanctis e Conza della Campania, creando difficoltà nel raggiungere i propri luoghi di lavoro, inoltre la strada alternativa è una vera e propria impresa percorrerla visto che anche su quell’arteria il manto stradale è in alcuni tratti anomali e inesistente, e lo dimostra il fatto che sono già avvenuti incidenti stradali.

La chiusura del tratto sta creando difficoltà alle aziende di approvvigionamento di materiali e ritardi sulle consegne ai propri clienti con danni economici e con alcune difficoltà di continuare l’attività produttiva.

La tratta stradale chiusa collega Melfi, che è uno dei più grandi insediamenti industriali del mezzogiorno, con le aree industriali irpine. Alcune aziende metalmeccaniche hanno già preannunciato che il protrarsi della chiusura del tratto stradale e con il conseguente rallentamento di consegne di materiale si vedranno costrette a ricorrere ad ammortizzatori sociali per i lavoratori e lavoratrici, oltre alle ripercussioni economiche sulle società.

Sarebbe davvero inaudito che in una fase di crisi produttiva ed economica del nostro tessuto industriale, che ad oggi ancora non riesce a venirne fuori, ci si aggiunga problemi di viabilità pur essendo nell’anno 2017.

La FIOM auspica che gli enti preposti e interessati a questa vicenda trovino una soluzione immediata evitando ulteriori disagi ai lavoratori e lavoratrici e cittadini tutti.

LA NOTA STAMPA DELLA FIOM-CGIL