CATANZARO, CALABRO SI AFFIDA ALL’ESPERIENZA: CURIALE-EVACUO PER L’ATTACCO

CATANZARO, CALABRO SI AFFIDA ALL’ESPERIENZA: CURIALE-EVACUO PER L’ATTACCO

3 Marzo 2021 0 Di Pellegrino Marciano

Sarà un Catanzaro sulle ali dell’entusiasmo quello che incontrerà l’Avellino alle 17.30. Le Aquile di mister Calabro sono reduci dalla vittoria sulla Ternana che potrebbe dare il là ad un cammino diverso per i giallorossi, che si candidano a questo punto per la lotta al secondo posto. Molto passa dal match contro i lupi di Braglia. Una sconfitta o un pareggio taglierebbe quasi fuori però i calabresi dalla caccia alla seconda piazza, al contrario, una vittoria, porterebbe Carlini e compagni a meno tre dagli irpini. Il modulo non dovrebbe cambiare nonostante la squalifica del difensore Martinelli e dell’attaccante Di Massimo. Due assenze pesanti, ma con una rosa di tutto rispetto Calabro ha comunque l’imbarazzo della scelta. 3-4-1-2 con Di gennaro tra i pali; Scognamillo – Fazio- Riccardi in difesa, Porcino e Garufo sulle fasce con Corapi e Verna nella zona nevralgica del campo. Carlini, tuttofare, sulla trequarti dietro alla possibile coppia d’attacco pesante Curiale-Evacuo, ex di turno che già in passato ha fatto male all’Avellino. In casa il Catanzaro ha numeri importanti, una sola sconfitta per i giallorossi nella debacle contro la Casertana. Il Ceravolo, dunque, risulta essere un fattore importante per il club del presidente Noto.