CARCERE ARIANO.DETENUTO CON PROBLEMI PSICHICI AGGREDISCE MEDICO

CARCERE ARIANO.DETENUTO CON PROBLEMI PSICHICI AGGREDISCE MEDICO

11 Settembre 2018 0 Di La redazione

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Casa circondariale di Ariano Irpino, ancora violenza e tensioni. Nella Giornata di ieri un detenuto con problemi psichiatrici giunto da altro Istituto da pochi giorni ha aggredito con violenza lo psichiatra che lo sottoponeva a visita.

Il detenuto non nuovo a tali gesti aggressivi in altri istituti anche ad Ariano non ha avuto un comportamento diverso ed ha manifestato tutta la sua violenta indole.Il medico aggredito ha dovuto far ricorso alle cure dei Sanitari giunti in Istituto con il 118.La Casa Circondariale di Ariano ancora alla ribalta della cronaca per questo ulteriore evento critico violento.Era appena terminata la protesta del personale della Polizia Penitenziaria con l’astensione della mensa,a seguito dell’incontro con il Provveditore e una delegazione del SAPPE ma come appare nulla cambia anzi le criticità aumentano ed il personale del Corpo della Polizia Penitenziaria ormai sotto stress ed in pericolo dice basta a questo stato di cose.Nei turni serali e notturni il personale è abbandonato a se stesso.Il delicato servizio di Sorveglianza Generale viene svolto dal ruolo agenti assistenti che devono affrontare con pochi uomini le intemperanze di circa trecento detenuti a custodia aperta.Mentre tutto lo staff dirigenziale,con tre Funzionari del ruolo direttivo ed ispettori fanno capolino nel detentivo solo nel turno di 8/14 per poi sparire.Proprio ieri lo scrivente ha incontrato presso il DAP in Roma Il Direttore Generale del Personale dr Pietro BUFFA unitamente al Segretario Generale dr.Donato Capece per affrontare la questione del carcere di ARIANO che nel decorso mese di giugno ha registrato una rivolta con sequestro del personale oggetto di indagine da parte A.G. competente .Sembra ormai certo ,a breve,l’avvicinamento del Dirigente della struttura e del Comandante del Reparto per mobilità.IL SAPPE si augura che ciò avvenga quanto prima per addivenire con la nuova Direzione alla soluzione di problematiche sino ad oggi irrisolte.Il personale non ha punti di riferimento e mostra segnali di cedimento le assenze giustificate per patologie derivanti da stress psicofisico sono in aumento.Straordinari imposti e non retribuiti,piano ferie deciso con sorteggio,organizzazione interna del lavoro mai decollato, Commissione Arbitrale Regionale da un anno ancora inapplicate nelle prescrizioni emanate ecc.ecc.Il SAPPE esprime la propria vicinanza e solidarietà al medico specialista in psichiatria ferito nell’aggressione. La vicenda riapre la polemica sulla gestione dei detenuti con problemi psichiatrici dopo la irresponsabile chiusura degli OPG. Il SAPPe per le criticità della Casa Circondariale di Ariano e di altri Istituti della Regione scenderà in piazza il 20 con una manifestazione di protesta davanti l’Istituto di Napoli – Poggioreale alla quale parteciperà il Segretario Generale e componenti politiche.Il SEGRETARIO NAZIONALE SAPPE Emilio FATTORELLO.