Home / Cronaca Avellino / CAPOSELE, TENTATA RAPINA AGGRAVATA: PREGIUDICATO ARRESTATO DAI CARABINIERI

CAPOSELE, TENTATA RAPINA AGGRAVATA: PREGIUDICATO ARRESTATO DAI CARABINIERI

 

I Carabinieri della Stazione di Caposele hanno arrestato un 45enne, che è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

L’uomo, lo scorso mese di aprile, aveva tentato un furto in abitazione ma, sorpreso dell’anziana proprietaria, l’aveva minacciata e strattonata ripetutamente per poi darsi alla fuga.

Forse perché non aveva asportato nulla, forse perché il ladro era un compaesano ed avrebbe potuto farle del male, la vittima non aveva nemmeno denunciato il “tentato furto in abitazione”, divenuto a seguito degli strattonamenti e delle minacce una “tentata rapina”, aggravata perché commessa nei confronti di una persona ultrasessantacinquenne.

La vittima, tuttavia, ne aveva parlato con delle amiche e la “confidenza” era arrivata ai Carabinieri che, sviluppando la notizia, avevano avviato proprie indagini, accertando la veridicità dei fatti, raccogliendo altresì elementi di colpevolezza nei confronti del 45enne, già noto alle Forze dell’Ordine, che venivano riferiti all’Autorità Giudiziaria.

Il G.I.P. del Tribunale di Avellino, accogliendo la richiesta della Procura della Repubblica di Avellino che concordava con le risultanze investigative, emetteva nei confronti del predetto un’ordinanza applicativa di misura cautelare, disponendo l’applicazione degli arresti domiciliari.

I Carabinieri della Stazione di Caposele davano dunque esecuzione al provvedimento restrittivo: dopo le formalità di rito, l’uomo veniva tradotto presso la proprio domicilio.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

GESUALDO (AV): CONTROLLI DEI CARABINIERI IN MATERIA DI ARMI: UN DENUNCIATO

Nel corso di numerosi servizi di controllo del territorio messi in atto su disposizione dal ...

PESTAGGIO P.ZZA KENNEDY, PARLA UN TESTIMONE: “COSI’ LA POLIZIA LI HA FERMATI”

Una coppia di fidanzati aggredita ieri a Piazza Kennedy. Gli autori fermati e denunciati dalla ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *