CAOS VACCINAZIONI FRAGILI.  I MEDICI DI BASE: LA PRENOTAZIONE NON TOCCA A NOI

CAOS VACCINAZIONI FRAGILI.  I MEDICI DI BASE: LA PRENOTAZIONE NON TOCCA A NOI

16 Marzo 2021 0 Di La redazione

Annuncio e disorganizzazione sembrano andare di pari passo, a discapito delle persone fragili.

Dalla Regione ieri la comunicazione del via libera alle prenotazioni, a partire da mercoledì 17, sulla piattaforma soresa. In tanti si sono rivolti al proprio medico di famiglia. Il verbo utilizzato da Palazzo Santa Lucia non lasciava dubbi: «devono» prenotare. Premesso che il servizio partirà domani, in queste ore non è raro imbattersi in questa risposta, confermata peraltro nelle dichiarazioni rese dai segretari regionali del sindacato medici di base: «Non possiamo metterci a fare il lavoro di segreteria, dovremmo rinunciare a fare altro. In queste ore siamo bloccati per tutte le telefonate ricevute. Per poter caricare i dati dovremmo avere dei codici d’accesso al database che non abbiamo, altrimenti ognuno potrebbe inserire chiunque».

Il giorno dopo l’annuncio, il caos è servito.

Ad onor del vero c’è anche chi, tra i camici bianchi, appunta le adesioni e si prepara a trasferirle sulla piattaforma.

Nell’attesa di novità si ripetono gli annunci senza sostanza, o quanto meno senza chiarezza e condivisione.