CANDIDA. IN ISOLAMENTO DA DIECI GIORNI ATTENDE TAMPONE ASL

CANDIDA. IN ISOLAMENTO DA DIECI GIORNI ATTENDE TAMPONE ASL

27 Ottobre 2020 0 Di La redazione

La segnalazione di una nostta telespettatrice: dopo la notifica dell’obbligo di isolamento nessuno l’ha più contatta. In paese c’è apprensione

I giorni passano. Di tamponi neppure l’ombra. Nè di comunicazioni sul come comportarsi. Comprensibile l’esasperazione mista a preoccupazione poichè i casi di contagio continuano a moltiplicarsi, qualcuno ha avuto anche bisogno di ricovero in ospedale. La sua vicenda personale, la signora la riassume così:

«Sono in isolamento fiduciario dal 17 Ottobre in seguito alla segnalazione di una signora con cui sono venuta in contatto che è risultata positiva insieme alla sua famiglia! Ad oggi e dopo aver rispettato la quarantena obbligatoria sono ancora in attesa del tampone dell’Asl che non arriva e la cosa che mi fa rabbia e mi preoccupa è che non posso sapere la mia eventuale positività neanche muovendomi privatamente! Capisco il periodo di grave emergenza ma la cosa che voglio segnalare è che come me ci sono tante altre persone in attesa di tampone da giorni e che il 31 ottobre, finendo il periodo di quarantena obbligatorio, potremo uscire liberamente?».

Una persona responsabile e attenta la nostra telespettatrice che con la sua denuncia interroga un sistema oramai andato in tilt e fuori controllo.Giriamo ovviamente agli organismi preposti la segnalazione.