CANDELORA E DIRITTI. AD OSPEDALETTO BAGNO NO GENDER E CITTADINANZA ONORARIA A COPPIA GAY

30 gennaio 2017 0 Di Vincenzo Di Micco

A Ospedaletto da ieri ci sono tre bagni pubblici nella Piazza del Mercato: uno per gli uomini, uno per le donne e uno “no gender”. Ne dà notizia il Comune irpino guidato dal sindaco Antonio Saggege in occasione dell’inaugurazione della nuova Piazza ristrutturata.   “Abbiamo deciso – dichiara il primo cittadino – di fare un gesto di civiltà, di dare un segnale”. L’inaugurazione della piazza apre, di fatto, le celebrazioni del pellegrinaggio della Candelora a Montevergine del 2 febbraio che sarà quest’anno caratterizzato da una serie di manifestazioni che possano permettere lo sviluppo di una riflessione sui temi dei diritti. La festa, tra sacro e profano, è storicamente caratterizzata dalla presenza dei femminielli, in quanto alla Madonna di Montevergine viene attribuita la particolare funzione di proteggere ed intercedere per le persone omosessuali e transessuali.

Mercoledì sarà inoltre assegnata la cittadinanza onoraria di Ospedaletto alla coppia gay tra le più longeve dello Stivale. Il Comune consegnerà l’attestato a Orlando Dello Russo, 71 anni (originario del paese) e a Bruno Di Febbo, 76 anni. La loro storia sta facendo il giro del web. La coppia residente da anni a Pineto degli abruzzi, con il matrimonio celebrato mesi fa ha vinto una lunga battaglia sui diritti gay grazie alla legge Cirinnà, che dal 2016 riconosce pari diritti alle coppie dello stesso sesso.