CAMPANIA VERSO L’ARANCIONE ?  ECCO COSA CAMBIA PER SCUOLE,  NEGOZI E VISITE AI PARENTI

CAMPANIA VERSO L’ARANCIONE ? ECCO COSA CAMBIA PER SCUOLE, NEGOZI E VISITE AI PARENTI

16 Aprile 2021 0 Di La redazione

https://youtu.be/rl_dm9oXWvI

 

 

Dopo sei lunghe settimane potrebbe terminare la zona rossa in Campania. In queste ore il tam tam mediatico aumenta di pari passo con le indiscrezioni che filtrano dal Ministero della Salute cui spetta la parola ultima. Anche il sindaco di Benevento, Clemente Mastella, posta su facebook la “Campania da lunedì arancione”. L’ufficialità, tuttavia, si avrà solo nel pomeriggio. Salvo clamorosi colpi di scena ecco cosa cambia.

A meno di ordinanze restrittive da parte dei sindaci per la presenza di focolai, il passaggio di fascia comporta principalmente la riapertura di negozi e novità per la Scuola.

Ritorneranno alle lezioni in presenza gli alunni fino alla terza media.

Per le Superiori la norma prevede lezioni in aula al 50%. Qui, però, occorre aprire subito una parentesi.

Avellino non riaprirà gli istituti Superiori. Il sindaco Festa ha già comunicato al Prefetto che 6 mila alunni d’un colpo su bus non potenziati, e con focolai diffusi in giro per la provincia, rappresentano un rischio troppo elevato. Sembrano intenzionati a seguirlo su questa strada anche il sindaco di Atripalda Spagnuolo e il sindaco Biancardi ad Avella.

Ad Ariano, invece, Franza dovrebbe dare il via libera al ritorno tra i banchi secondo le norme non riscontrandosi grosse difficoltà.

Con la zona arancione aprono regolarmente anche i negozi “non essenziali”, restano chiusi nel weekend i centri commerciali (eccetto i supermercati e le farmacie al loro interno); bar e ristoranti effettuano servizio da asporto fino alle 18:00 e consegna a domicilio senza restrizioni; riaprono parrucchieri e centri estetici che in queste ore già ricevono prenotazioni.

Ritornano le visite ad amici e parenti non conviventi, due persone al massimo (eccetto figli minori di 14 anni e conviventi disabili o non autosufficienti), una visita al giorno entro i confini comunali.

Quanto durerà la zona arancione? Dipenderà molto dall’andamento dei contagi che sembrano di nuovo in aumento nonostante le restrizioni. E dipenderà da come i campani e gli irpini si sono comportati a Pasqua e Pasquetta, giorni per i quali, a circa due settimane, si registrano in queste ore gli effetti della diffusione del virus.