CAMPANIA. DE LUCA: IL NON VOTO A LUGLIO VERGOGNA ISTITUZIONALE

CAMPANIA. DE LUCA: IL NON VOTO A LUGLIO VERGOGNA ISTITUZIONALE

12 Giugno 2020 0 Di La redazione

“Ci prepariamo a una vergogna istituzionale, votare nella seconda metà di settembre significa consumare un delitto”. Lo dice il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nella diretta Facebook del venerdì pomeriggio.
“Quando ci e’ stato negato il voto a luglio – aggiunge il governatore – in qualunque altro Paese civile sarebbe scoppiata una rivolta. Invece il governo non dice niente perche’ ci sono forze politiche, l’opposizione e il Movimento 5 Stelle, che vogliono menarla per la lunga perche’ hanno paura di votare”.
Per De Luca, il governo sta “calpestando il mondo della scuola, le famiglie e anche gli elettori, visto che, accorpando tre elezioni, ci si trovera’ 5 schede nelle mani. È una vergogna, in Italia dopo l’emergenza e’ tornata l’ammuina, il fare finta, il burocratismo e la politica politicante priva di dignita’”