GOVERNO REGIONALE, CIARAMBINO(M5S): “NOI IN MAGGIORANZA? LONTANO DAL VERO”

GOVERNO REGIONALE, CIARAMBINO(M5S): “NOI IN MAGGIORANZA? LONTANO DAL VERO”

22 Aprile 2022 0 Di La redazione

“Le indiscrezioni sull’imminente ingresso del Movimento 5 Stelle in maggioranza al Consiglio regionale della Campania, che si susseguono oramai da mesi e che in questi giorni si sono fatte più insistenti, sono quanto di più lontano dal vero”. Così la capogruppo regionale M5s Valeria Ciarambino.

“Dopo anni di dura opposizione – aggiunge Ciarambino – fin dai primi giorni di pandemia abbiamo scelto di adottare la linea della responsabilità e del dialogo costruttivo, e lo abbiamo dichiarato apertamente e in totale trasparenza. In un momento così grave abbiamo sentito il dovere di mettere da parte le divisioni e lavorare in sinergia, con l’unico obiettivo di superare un’emergenza sanitaria e sociale che ha messo in ginocchio la Campania e il Paese. Una collaborazione – sottolinea la capogruppo regionale M5S – avviata sia con le forze politiche di maggioranza che con la stessa giunta regionale e che in questa legislatura ci ha portati a votare assieme provvedimenti importanti nell’esclusivo interesse dei cittadini. Non ultima, la proposta a nostra firma, approvata all’unanimità , sulle agevolazioni fiscali per le famiglie con figli minori e disabili. Ma vale la pena ricordare il riconoscimento della dirigenza delle professioni sanitarie e infermieristiche, che consentirà di migliorare la qualità dell’assistenza, il potenziamento dell’offerta sanitaria pubblica, l’attivazione degli screening prenatali, l’istituzione dei distretti del commercio e del Distretto del mare. Solo alcuni dei risultati conseguiti a epilogo di un lavoro che stiamo portando avanti dai banchi dell’opposizione. E’ là – conclude Ciarambino – che i cittadini ci hanno eletti ed é da quegli scranni che non smetteremo un solo giorno di impegnarci, lavorando a testa bassa, pronti comunque a far sentire la nostra voce al cospetto di provvedimenti che non riterremo opportuni o che vadano contro l’interesse dei cittadini della Campania”