CAMBIA MARCIA: IN BICICLETTA DA MILANO A PADULA, ATTRAVERSANDO IL SANNIO E L’IRPINIA, CONTRO IL CANCRO

CAMBIA MARCIA: IN BICICLETTA DA MILANO A PADULA, ATTRAVERSANDO IL SANNIO E L’IRPINIA, CONTRO IL CANCRO

27 Luglio 2020 0 Di La redazione

Cambia Marcia è un lungo e appassionante viaggio a tappe che in circa un mese dall’undici luglio, vedrà Marco  Vegliante, giovane originario di Padula, pedalare dal Nord al Sud Italia, dalla Pianura Padana al Parco del Cilento Vallo di Diano e Alburni, da Milano fino a Padula lungo un percorso di circa 1.500 km. Al momento Marco si trova in Umbria e il suo arrivo a Roma è previsto per venerdì trentuno luglio. Attraverserà la provincia di Rieti lungo la via di Francesco, poi i Castelli Romani e la provincia di Latina in direzione di Caserta dove proseguirà alla volta di Benevento. Dal Sannio, attraverserà l’Irpinia: San Leucio del Sannio, Altavilla Irpina, Grottella, Avellino, Bellizzi Irpino, Montoro, San Mango Piemonte fino a Salerno. È la storia di una rivincita e di una rinascita, del ritorno a casa di chi, dopo aver combattuto la propria battaglia personale contro il cancro, ha deciso di riprendersi indietro il tempo e le opportunità di cui la malattia ha provato a privarlo. Durante il viaggio, sarà promossa una raccolta fondi per finanziare sostenere la ricerca ed incentivare l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, da destinare alla Fondazione AIRC per la ricerca
sul cancro, ente beneficiario dell’iniziativa. Cambia Marcia non si limita ad essere una semplice raccolta fondi: oltre
a sostenere la ricerca e la prevenzione, veicolerà anche un messaggio di speranza dedicato a tutte le persone che stanno lottando contro questo male, affinché possano trovare nel racconto di questo viaggio la forza e la motivazione per affrontare la loro personale battaglia. In questo momento difficile e cruciale per il pianeta intero, Cambia
Marcia rappresenta anche l’Italia che riparte, promuovendo il turismo sostenibile e i viaggi made in Italy come alternative possibili e buone pratiche da seguire soprattutto nell’era del Covid-19.