SUD E CALL CENTER: D’AGOSTINO (SC) CHIAMA IL MISE

SUD E CALL CENTER: D’AGOSTINO (SC) CHIAMA IL MISE

4 Aprile 2016 0 Di Vincenzo Di Micco
Il Parlamentare: “La crisi colpisce in larga parte lavoratori del Sud”

“La crisi dei call center rischia di ripercuotersi sull’economia già fragile del Sud dove sono localizzate larga parte delle aziende che operano in questo settore. Occorrono interventi, anche normativi, che non solo rendano meno convenienti le delocalizzazioni, ma garantiscano una prospettiva di medio-lungo periodo a queste importanti realtà imprenditoriali.” E’ quanto scrive il deputato di Scelta Civica, Angelo D’Agostino, in un’interpellanza parlamentare al Ministero delle Sviluppo economico.
“I call center – aggiunge il parlamentare – impiegano nel Mezzogiorno quasi 40mila lavoratori. Stando ai dati delle associazioni di categoria, la delocalizzazione nei paesi dell’Est rischia di ridurre questi posti di lavoro di oltre il 50%. Una eventualità che esaspererebbe ulteriormente le difficoltà dell’economia meridionale duramente provata dalla crisi e ancora flebile in termini di ripresa.”
“Le prime decisioni assunte dal Ministero dello Sviluppo economico, come la convocazione di un tavolo, vanno nella giusta direzione. Occorre un progetto di rilancio che tenga conto della peculiarità di queste aziende. Un intervento sulle regole che tutelano il lavoro nelle aziende che offrono servizi in outsourcing – conclude D’Agostino – è probabilmente la strada migliore da seguire per dare un minimo di stabilità agli operatori dei call center e a tutti gli addetti del settore.”