CALITRI, 35 POSITIVI AI TEST RAPIDI. IL SINDACO SCRIVE A DE LUCA

CALITRI, 35 POSITIVI AI TEST RAPIDI. IL SINDACO SCRIVE A DE LUCA

25 Febbraio 2021 0 Di La redazione

In assenza di drive-in i test a Montella, il sindaco stigmatizza il comportamento dell’Asl ma invita ad evitare le polemiche . Iera la comunicazione di 35 positivi, soprattutto tra giovani, e un centinaio di persone in isolamento fiduciario. Poche ore fa il punto, attraverso una nota pubblicata sui social

 

Dopo due giorni di intenso lavoro siamo riusciti finalmente a far prendere in carico all’Asl tutte le persone risultate positive al covid 19. Ringrazio i medici di base ed i referenti del laboratorio “Diagnostica NetLab” di Calitri.
Dopo aver manifestato la disponibilità a venire oggi a Calitri da parte dei componenti dell’unità mobile dell’Asl, la dirigente seppur sollecitata dal prefetto e dal responsabile dell’unità di crisi regionale ha negato tale possibilità. Ho interessato direttamente il presidente De Luca.
Il dirigente dell’Asl, nonostante i medici di base avessero comunicato sulla piattaforma i nomi dei positivi con relativa lista dei contatti, ha preteso da me la lista dei nomi, il referto di ognuno ed infine il numero di cellulare.
Domani, se neanche De Luca riuscirà a far cambiare idea alla dirigente, le persone positive contattate dall’Asl si recheranno a Montella. Anche altri cittadini di Sant’Andrea, Andretta, Teora, Lioni, Sant’Angelo e Nusco saranno costretti ad andare a Montella.
La situazione è grave. Mettete da parte le polemiche. È il momento di restare uniti, di rispettare le leggi e di augurare buona salute ai ragazzi
N.b. – Capisco le vostre preoccupazioni, con tutti i rappresentanti istituzionali stiamo lavorando alla risoluzione del problema.
Manteniamo la calma. Vi chiedo scusa per il disservizio che si è venuto a creare oggi. Purtroppo non è dipeso da me.
Mi state tempestando di telefonate, sms, messaggi su WhatsApp e su messenger. Sto rispondendo a tutte, a tutti. Scusatemi se mi sfugge qualcuno, siete centinaia e centinaia.
Vi prometto che ce la faremo. Forza Calitrane, forza Calitrani