CALCIOSCOMMESSE, COSI’ FURONO COMBINATE LE PARTITE: LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA

CALCIOSCOMMESSE, COSI’ FURONO COMBINATE LE PARTITE: LE MOTIVAZIONI DELLA SENTENZA

28 Giugno 2018 0 Di Leonardo D'Avenia

Ricordate il processo calcioscommesse al termine del quale l’Avellino fu punito con tre punti di penalizzazione nel campionato 2016/2017? Per capirci, stiamo parlando del processo per le celeberrime Modena-Avellino e Avellino-Reggina. Ebbene oggi sono state pubblicate le motivazioni della sentenza di primo grado del processo civile, emessa in sede di giudizio abbreviato dal Giudice del Tribunale di Napoli, dott. Marcello De Chiara, con la quale l’ex calciatore e capitano dell’Avellino, Francesco Millesi, è stato assolto dal più grave reato di concorso esterno in associazione mafiosa con il clan “Vanella- Grassi”. Nel contempo, sono state ritenute sussistenti le frodi sportive verificatesi nelle due partite Modena – Avellino ed Avellino – Reggina, con condanna di Millesi alla sola pena di anni 1 di reclusione a fronte degli anni 5 richiesti dalla Direzione Distrettuale Antimafia. L’inchiesta ha raggiunto anche il noto calciatore di serie A Armando Izzo, il quale ha scelto di essere processato con il rito ordinario.

Per leggere l’intero dispositivo della sentenza, all’interno del quale è possibile leggere tutti i passaggi delle combine, CLICCA QUI