BORGHI A SANT’ANGELO DEI LOMBARDI: L’AREA PILOTA NON PROPORRA’ VECCHIE LITURGIE POLITICHE

2 dicembre 2016 0 Di Michela Attanasio

borghi

Il responsabile nazionale per la strategia delle aree interne, nel tardo pomeriggio di ieri, è arrivato a Sant’Angelo dei Lombardi, presso l’Abbazia del Goleto, per sostenere il sì al referendum costituzionale. Un intervento lungo e appassionato, in cui il deputato Pd e consigliere di Palazzo Chigi ha parlato del Titolo V della Costituzione ed ha spiegato l’importanza del Riforma per la crescita dei territori ed in particolar modo delle zone interne. Al tavolo con Borghi, il sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi Rosanna Repole, ma anche il suo collega in Parlamento Luigi Famiglietti, l’ex senatore Enzo De Luca e Lello De Stefano. In sala anche tanti sindaci del territorio. E’ chiaro che Enrico Borghi non ha parlato solo di Referendum, ma anche di Area Pilota e dell’importanza che il progetto può avere sull’intero territorio altirpino e non sono mancate alcune riflessioni anche decise rispetto a come si dovrà gestire il tutto anche per il futuro. “Il progetto delle aree interne – ha detto con decisione Borghi – verrà sostenuto dal Governo e sperimenterà varie innovazioni per la crescita dell’intero territorio. Se qualcuno pensa che serva per qualche primariato o per riproporre vecchie liturgie e tradizionali consuetudini, sbaglia. Noi stiamo lavorando e continueremo a lavorare per un salto di qualità”