Home / Attualità / BLITZ DELLA MUNICIPALE AL PARTY IN UNA VILLA DEL CENTRO CITTÀ: CARENZE IGIENICHE E AUTORIZZATIVE

BLITZ DELLA MUNICIPALE AL PARTY IN UNA VILLA DEL CENTRO CITTÀ: CARENZE IGIENICHE E AUTORIZZATIVE

Il comunicato stampa diramato al termine dei controlli dai caschi bianchi 

Questa notte, in una villa di solito utilizzata per eventi , la Polizia municipale, nell’ambito dei servizi disposti e finalizzati al controllo dei pubblici esercizi , programmati dal Colonnello Arvonio, ha effettuato un’ispezione per verificare il tipo di attività esercitata. Dall’ispezione e dalla verifica , è emerso che la somministrazione degli alimenti e delle bevande anche alcoliche , avveniva all’aperto, in luogo non autorizzato alla somministrazione (atteso che per la villa esiste un’autorizzazione alla somministrazione solo per due sale interne), allestito da numerosi tavoli e sedie, in zona adibita ad area verde ed utilizzata dagli avventori, pseudo – soci di un’associazione culturale. Tutto il personale identificato non aveva i requisiti professionali richiesti e previsti dalla normativa vigente per idoneità sanitaria e requisiti professionali. Totalmente priva di autorizzazione l’uso della cucina e pertanto non autorizzata la preparazione degli alimenti che avveniva di fatto in condizioni igieniche sanitarie fortemente precarie e carenti, tanto da dover richiedere l’intervento anche del dirigente dell’Asl. Sono in corso anche le verifiche per l’agibilità e l’autorizzazione ad intrattenimento previste dalle Leggi di Pubblica Sicurezza e di altri approfondimenti amministrativi nella quale saranno coinvolti anche altri Enti , ognuno per le competenze .

 

Circa Vincenzo Di Micco

Vincenzo Di Micco

Vedi Anche

A FUOCO MONTEVERGINE. IL SINDACO CARULLO: “UN’OFFESA ALLA MADONNA”

Brucia il monte Partenio. Chiusa la strada per il Santuario. Carullo: «Un’ offesa alla Madonna. ...

ALLARME FURTI AD ARIANO: SGOMINATE DUE BANDE IN 4 GIORNI E’ LA RISPOSTA DELLA POLIZIA.

In pochi giorni la Polizia di Ariano sgomina 2 bande di ladri che avevano preso ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *