BANDIERA ISIS A SARNO. FORSE IL GESTO DI UNO SQUILIBRATO

BANDIERA ISIS A SARNO. FORSE IL GESTO DI UNO SQUILIBRATO

11 Dicembre 2015 0 Di La redazione

ISIS

La nera bandiera dei tagliagole dell’Isis, ha sventolato anche a Sarno (Sa), davanti la sede del Giudice di Pace, un luogo istituzionale e forse, è un gesto oltraggioso verso l’Istituzione “Giustizia”, che l’autore di questo gesto, ha voluto beffeggiare, individuando nella bandiera che rappresenta terrore e morte, lo strumento del proprio rancore, delle proprie frustrazioni. A giudizio del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.), ha dichiarato il Presidente Nazionale Antonio de Lieto, il gesto non deve far pensare ad una cellula “casareccia” dell’Isis, ma ad un individuo che vede in questa organizzazione criminale, una sorta di “giustiziere” ed ha, forse, voluto affidare a quella triste bandiera, il suo risentimento. Indubbiamente, il pericolo del terrorismo esiste – ha continuato de Lieto – ed attentati possono verificarsi ovunque, come pure gesti clamorosi, possono essere commessi anche in piccoli centri, ma non necessariamente queste azioni necessitano di gruppi organizzati. Vi possono essere “ cani sciolti”, anche italiani, che per i motivi più diversi, vogliono emulare gli assassini dell’ISIS. Difficile, del resto, per le Forze di Polizia, controllare tutte le persone, stranieri o italiani che siano, che esaltati dalle gesta dei terroristi, pensano di imitarne le gesta. La vigilanza sul territorio, deve essere quanto più capillare possibile, proprio per neutralizzare, oltre ad eventuali azioni dell’ISIS o di altre organizzazioni terroristiche, anche le possibili iniziative individuali, di scriteriati che sognano di vendicarsi per presunti torti o per altri motivi. La vicenda di Sarno – ha concluso il Presidente del LI.SI.PO. – forse non ha nulla a che fare con il terrorismo, ma deve, comunque, preoccupare.