Home / News / BANDI FONDI EUROPEI, COLDIRETTI CAMPANIA LANCIA LE “PILLOLE INFORMATIVE”

BANDI FONDI EUROPEI, COLDIRETTI CAMPANIA LANCIA LE “PILLOLE INFORMATIVE”

Negli approfondimenti esempi concreti sugli investimenti possibili

“Partiti i primi bandi del PSR 14/20 ora occorre lavorare sulla qualità degli investimenti. A tale proposito Coldiretti lancia una campagna informativa che servirà a sviscerare tutte le potenzialità delle tipologie messe a bando”. Così Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania, lancia l’iniziativa delle pillole informative realizzate in collaborazione con il centro studi AgriSmart. “Vogliamo aiutare gli agricoltori – aggiunge Loffreda – specialmente i giovani, a dotarsi di una bussola di orientamento nella scelta degli investimenti per la propria impresa. I primi bandi sono anche un banco di prova per capire dove il programma va migliorato. Ecco perché ci siamo posti in maniera propositiva, sviscerando i possibili esempi”.

La prima pillola informativa, veicolata attraverso mailing list e social network, riguarda la “misura 4.1.1 – Supporto per gli investimenti nelle aziende agricole”. L’obiettivo del bando è rimuovere gli elementi di debolezza nella strutturazione delle aziende agricole incentivando investimenti produttivi tali da cogliere le opportunità già presenti nell’agricoltura per migliorare le condizioni di redditività e la competitività sia in termini di aumento delle quote di mercato sia favorendo la diversificazione produttiva. Ne sono beneficiari gli agricoltori in forma singola o associata. La dotazione finanziaria è pari a 28 milioni 210mila euro.

Nella prima pillola si concentra l’attenzione sugli interventi su fabbricati rurali e serre. Ecco gli esempi utili su cosa si può fare: realizzazione, ristrutturazione, rifunzionalizzazione, ammodernamento, restauro/risanamento conservativo (inclusa l’impiantistica elettrica, idraulica, termosanitaria, etc) di fabbricati rurali destinati a finalità produttive, di magazzini, di capannoni per lo stoccaggio di prodotti/sottoprodotti aziendali, di stalle e di fabbricati rurali adibiti alla commercializzazione e alla trasformazione e/o vendita diretta dei prodotti aziendali appartenenti all’allegato 1 del TFUE (Trattato sul funzionamento dell’Unione europea); realizzazione di serre e di interventi di miglioramento di serre esistenti; realizzazione di interventi volti a migliorare l’isolamento termico dei fabbricati rurali adibiti ad attività produttive e delle serre al fine di ridurre il consumo energetico aziendale.

Nei prossimi giorni Coldiretti Campania provvederà ad informare sulle altre categorie di spese ammissibili della 4.1.1: realizzazione di miglioramenti fondiari, acquisto di macchine, attrezzature e spese generali. Ogni momento informativo sarà seguito dall’ascolto. Domande e richieste di chiarimento saranno oggetto di ulteriori approfondimenti, anche attraverso incontri territoriali.

Circa La redazione

La redazione

Vedi Anche

DE RISIO HA FIRMATO. MA NIENTE ALLENAMENTO IN ATTESA DEL NULLA OSTA

Si è da poco concluso l’allenamento odierno dell’Avellino al Partenio-Lombardi. Ma nessun lavoro con i ...

GIOCO D’AZZARDO IN ALTA IRPINIA, DON RINO MORRA: E’ UNA MANCANZA DI VALORIZZAZIONE DI SE STESSI

Il gioco d’azzardo colpisce in modo serio soprattutto l’Alta Irpinia dove le statistiche più impietose ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *