AVERSA. FABBRICA DI LIQUIDI DA SVAPO ABUSIVA. DENUNCIATO 40ENNE PERCETTORE DI REDDITO DI CITTADINANZA

AVERSA. FABBRICA DI LIQUIDI DA SVAPO ABUSIVA. DENUNCIATO 40ENNE PERCETTORE DI REDDITO DI CITTADINANZA

5 Marzo 2021 0 Di La redazione

Sequestrati in una fabbrica abusiva liquidi da svapo per un valore di oltre 300mila euro. Denunciato il gestore, oltre all’ abuso commesso per la produzione, percepiva illecitamente il reddito di cittadinanza.

E’ stata scoperta dal reparto speciale di Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Aversa, una fabbrica abusiva dove venivano prodotti centinaia di litri di liquido venduti sul web per sigarette elettroniche.

Liquidi privi di ogni tipo di controllo voluto dalla legge per l’idoneità del tracciamento ed assenti delle necessarie autorizzazioni doganali.

Sono stati rinvenuti sul posto oltre 700 chilogrammi di liquidi di inalazione destinati alla vendita on-line, e la presenza di oltre 3mila confezioni di additivi utilizzati per la miscelazione dei prodotti.

Assente invece, la presenza di nicotina liquida, essenziale per la preparazione idonea del prodotto.

aversa fabbrica abusiva di liquidi per svapo

Il gestore della fabbrica, un 40enne residente a Napoli percettore del reddito di cittadinanza, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord con l’accusa di contrabbando.

Il 40enne, non è stato in grado di fornire ai Baschi Verdi nessuna giustificazione né per la presenza dei prodotti presenti nell’edificio, né per l’assenza della documentazione necessaria ad indicare l’origine di provenienza degli ingredienti rinvenuti nella fabbrica.

Immediatamente raccolti ed inviati al Laboratorio chimico di Analisi dell’ Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Napoli i campioni dei liquidi trovati sul posto, al fine di determinarne la composizione chimica e di individuare la presenza di eventuali materie nocive per la salute del consumatore.

 Il sito on-line che veniva utilizzato per la vendita dei liquidi per le sigarette elettroniche è stato prontamente oscurato dalla Guardia di Finanza.

Confiscati anche i prodotti rinvenuti, il locale adibito ad opificio abusivo e le attrezzature utilizzate.

I liquidi sequestrati ammontano ad un valore di vendita di oltre 300mila euro.