AVELLINO. UN TEAM DI ESPERTI PER RIPARTIRE DOPO LA FASE UNO, L’ANNUNCIO DEL SINDACO

AVELLINO. UN TEAM DI ESPERTI PER RIPARTIRE DOPO LA FASE UNO, L’ANNUNCIO DEL SINDACO

14 Aprile 2020 0 Di La redazione

Un team irpino di esperti che studi e valuti strategie di ripartenza del Capoluogo al termine della prima fase di isolamento sociale. Lo ha annunciato il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, nel corso di una diretta facebook. Ne faranno parte il Rettore dell’Università di Perugia Maurizio Oliviero, l’ex Commissario regionale alle Universiadi Gianluca Basile e il Presidente dell’ordine dei medici Francesco Sellitto. «Sarà il nostro dream team per riprenderci i nostri sogni»

Nel corso dell’appuntamento con i cittadini sono diversi i punti toccati da Festa. A cominciare dalla necessità di misure diverse e maggiore autonomia per le singole realtà territoriali

 

Non possiamo immaginare che tutta la Campania sia uguale. Abbiamo assistito a grigliate e scampagnate altrove. Voglio ringraziare i nostri concittadini. Quando ci sono realtà diverse ritengo che un maggiore margine di operatività ai sindaci vada dato. Con gli uffici stiamo studiando una serie di ipotesi che ci possano consentire pian piano di far ripartire alcune attività avvalendoci dei poteri che la massima autorità ha, senza ovviamente entrare in contrasto con i regolamenti vigenti.

L’annuncio di un dream team

Oggi è importante allargare le maglie per far ripartire l’economia ma per non farci trovare impreparati, per quando ripartiremo, ho deciso di avvalermi di un dream team. Una squadra che immagini nel prossimo futuro il percorso da intraprendere. Ho coinvolto il Rettore dell’Università di Perugia, l’irpino Maurizio Oliviero. Ho voluto che ne facesse parte Gianluca Basile il commissario che ha brillantemente gestito il progetto Universiadi. Cambieranno le nostre abitudini e abbiamo bisogno di un dream team con il quale confrontarci. Del team farà parte il Presidente dell’ordine dei Medici di Avellino, Franco Sellitto. Per affrontare l’emergenza attuale e gli atteggiamenti che la comunità dovrà seguire, avere la presenza scientifica ci aiuterà molto. Questa comunità dovrà ricostruire abitudini e modelli comportamentali. Abbiamo bisogno di un piano straordinario calato sulla nostra realtà.

I test rapidi

Siamo arrivati quasi a mille test. Non possiamo tenere ancora in casa persone per settimane e per mesi. Riuscire ad effettuare uno screening epidemiologico, stanare gli asintomatici, monitorare le categorie maggiormente esposte, questo studio ci consente di avere un quadro chiaro ma anche, di qui ad un mese, comprendere la situazione della Città e la direzione da prendere. L’obiettivo è realizzare per questo fine settimana altri mille test.

Pasqua solidale

A Pasqua abbiamo effettuato alcune donazioni. Oltre ai bonus e ai voucher, anche uova di Pasqua ai bambini che con le loro famiglie stanno affrontando un momento difficile. Ribadisco a quelli che hanno quasi il timore di chiedere un aiuto di non avere vergogna. Rivolgetevi allo 0825 180 22 22 noi ci siamo.

Numero di contagiati ad Avellino

Rispetto ai casi positivi siamo giunti a quota 31. Non possiamo consentirci distrazioni. Ma anche far comprendere che questa emergenza comunque finirà. Dobbiamo già essere proiettati verso questo obiettivo. Noi dobbiamo ragionare su come andremo a riprenderci la nostra realtà.

Allo studio iniziative per commercio

Stiamo lavorando per dare una mano alle attività commerciali che hanno subito moltissimo il contraccolpo di questa crisi. Abbiamo parlato con il dirigente alla Finanze per comprendere come possiamo dare una mano rispetto a questo tema.