AVELLINO, TERMINA 1-1 LO SCONTRO SALVEZZA CON IL PICERNO

AVELLINO, TERMINA 1-1 LO SCONTRO SALVEZZA CON IL PICERNO

26 Gennaio 2020 0 Di Leonardo D'Avenia

L’Avellino reduce da due sconfitte consecutive attende tra le mura amiche il Picerno per un fondamentale spareggio salvezza. Capuano schiera subito il neo arrivato Dini tra i pali e al posto dello squalificato Parisi spazio a Laezza sulla fascia mancina con Zullo, Illanes e l’ex Bertolo in difesa. In attacco gioca Albadoro.

Al 10′ Avellino pericoloso con uno scambio De Marco-Celjak con l’esterno che mette in mezzo ma Albadoro non riesce a concludere con la difesa che spazza. Dopo dieci minuti doppia occasione per i lupi: per due volte Izzillo mette in mezzo per Albadoro che colpisce di testa con la sfera che esce, in entrambe le occasioni, di poco fuori.

Alla mezz’ora prorompente discesa di Micovschi che in contropiede corre per tutto il campo fino ad arrivare in area: a tu per tu con il portiere prova a servire Albadoro ma la difesa chiude in corner. Dagli sviluppi dell’angolo l’Avellino protesta per un fallo in area ma l’arbitro fa continuare.

Al 40′ occasione per il Picerno con uno schema su punizione che libera Kosovan al tiro: la conclusione da 30 metri viene parato a terra da Dini. Dopo due minuti l’Avellino passa in vantaggio: cross dalla destra di Celjak che centra per Micovschi che incorna alle spalle di Pane. Festa grande sotto la Curva Sud. Il primo tempo si chiude con i lupi in vantaggio. In apertura di ripresa ecco il pareggio del Picerno: azione manovrata con la sfera che arriva nei piedi di Kosovan che piazza di sinistro all’angolino incrociando alle spalle di un non irreprensibile Dini.

I lupi hanno difficoltà a riprendersi ma ci provano al quarto d’ora della ripresa: traverso e dalla sinistra di Laezza sul secondo palo Micovschi colpisce di testa ma è impreciso. Capuano decide che è il momento di osare: fuori Bertolo dentro Alfageme. Il neo entrato si fa subito notare con un’azione sulla destra, palla dentro per Celjak ma la difesa che libera con la sfera che arriva a De Marco che calcia di prima intenzione ma Pane è attento e alza sopra la traversa. Dagli sviluppi del corner l’Avellino trova il gol ma era tutto fermo per un fallo al centro dell’area.

Ad un quarto d’ora dal termine occasione colossale per il Picerno con il neo entrato Sparacello che da solo sul secondo palo raccoglie un traversone dalla sinistra ma non riesce a centrare lo specchio della porta. L’Avellino risponde immediatamente con un calcio di punizione di Micovschi che colpisce la barriera con la palla che assume una traiettoria beffarda per Pane che smanaccia ma la palla rimane nell’area piccola ma nessun calciatore biancoverde riesce ad insaccare.

La gara non regala più grosse emozioni fino all’ultimo minuto di recupero quando Dini è monumentale su un colpo di testa ravvicinato che poteva regalare la vittoria al Picerno. Termina così con un punto a testa che lascia invariato il distacco in classifica.