AVELLINO, RIMONTA DI CUORE: ARDEMAGNI E CASTALDO FIRMANO IL PRIMO SUCCESSO

26 agosto 2017 0 Di Pellegrino Marciano

Nel primo match del campionato l’Avellino affronta il Brescia di Boscaglia affidandosi al consueto 4-4-1-1 con D’angelo a sinistra e Moretti nel mezzo con Di Tacchio a centrocampo. In avanti Morosini preferito a Castaldo a supportare Ardemagni. Una gara subito non facile per i Lupi che devono fare i conti con l’organizzazione dei lombardi. Abili nel chiudere tutti gli spazi. Caracciolo e compagni sono più pimpanti e creano maggiori pericoli alla retroguardia Irpina, soprattutto con l’occasione capitata a Cortesi che calcia al volo al minuto 36 ma trova una grande risposta di Lezzerini. Dopo un minuto la risposta dell’Avellino è affidata ad una punizione di Moretti bloccata da Gagno. Avellino poco pungente in avanti e Brescia che però trova il vantaggio nell’ultima azione del primo tempo grazie a un rigore procurato e realizzato da capitan Caracciolo al 47′ per fallo di Di Tacchio.

Nella ripresa Novellino, espulso nel tunnel per proteste, lascia Morosini (insufficiente) negli spogliatoi e inserisce Castaldo. Ma è ancora il Brescia dopo 6 minuti a sfiorare il gol con una botta di Coly da fuori che Lezzerini devia sul palo. All’8′ Ardemagni sfiora il pari di testa ma Gagno è provvidenziale in uscita. Al 15′ la grande chance per Castaldo che si fa parare un rigore procurato da Rizzato. Si resta sullo 0-1 tra la delusione generale. Al 21′ doppio giallo per Ndoj che lascia il campo anzitempo. Dopo quattro minuti ecco che l’Avellino pareggia. Molina pennella nel mezzo per Ardemagni che di testa deve solo appoggiare in rete. È 1-1. Pressing biancoverde che raccoglie i suoi frutti al minuto 85. Cross di Molina sponda di Camara e colpo di testa di Castaldo che manda in delirio il Partenio-Lombardi. Finisce così con la prima vittoria dei Lupi in campionato nonostante non una grande prestazione.