AVELLINO, QUESTIONE DI STRATEGIE. MUNGO E ATTACCANTE PER COMPLETARE LA ROSA

AVELLINO, QUESTIONE DI STRATEGIE. MUNGO E ATTACCANTE PER COMPLETARE LA ROSA

29 Settembre 2020 0 Di Pellegrino Marciano

Non c’è stato riposo per l’Avellino dopo il rinvio della gara con la Turris. Nella giornata odierna allenamento pomeridiano per i lupi che sono ora proiettati alla sfida con la Viterbese delle 20.45 di sabato al Rocchi. Da valutare la situazione relativa ad Alberto De Francesco, sostituito in extremis poco prima del fischio d’inizio con la Turris. Per il 10 biancoverde solo una lieve noia muscolare che non gli impedirà di scendere in campo sabato. Braglia avrà a disposizione Simone Ciancio e anche Luigi Silvestri, tesserato ieri sera con un contratto di due anni più opzione per il terzo anno. Lui e Tito avranno tempo a disposizione per conoscere meglio i nuovi compagni ed entrare nei meccanismi del tecnico.

CALCIOMERCATO, DUE COLPI 

Per quanto riguarda il mercato, l’Avellino punterà tutto su Domenico Mungo in questi ultimi 6 giorni. Il centrocampista classe 1993 non è più fondamentale per il Teramo, dopo le due panchine. Emerge la voglia del club biancorosso di liberarsi di un ingaggio pesante, che si aggira sui 110mila euro circa. Domani il Teramo affronterà la Reggina in coppa Italia e altre indicazioni potrebbero arrivare sul fronte del mediano. L’Avellino potrebbe cambiare strategia in corso d’opera. Sforzo per Mungo e un attaccante, con Burgio a far parte in pianta stabile della batteria degli esterni. Di Somma si ritroverebbe comunque a dover ingaggiare due calciatori, ma non più un uomo di fascia, bensì un centrocampista e la seconda punta. Questione, come detto, di strategie. Tutto potrà sbloccarsi da un momento all’altro con il calciomercato che non è così più lungo.