AVELLINO, MISSIONE CATANIA. ALLARME A CENTROCAMPO IN ATTESA DEI TAMPONI

AVELLINO, MISSIONE CATANIA. ALLARME A CENTROCAMPO IN ATTESA DEI TAMPONI

24 Novembre 2020 0 Di Pellegrino Marciano

Si torna a respirare aria di calcio giocato in casa Avellino. Mister Braglia dopo la giornata di riposo concessa ieri ha ripreso oggi gli allenamenti perché domenica arriva al Partenio-Lombardi il Catania, reduce dalla vittoria sulla Vibonese e dal pareggio contro la Turris al Massimino. Il tecnico biancoverde ritroverà contro gli etnei finalmente Riccardo Maniero, che dopo squalifica e Covid è pronto a rimettersi in carreggiata a caccia del riscatto personale, dopo un avvio di stagione caratterizzato dalla doppietta alla Casertana e appunto dall’ingenua espulsione rimediata. Con lui rientrerà anche il portiere Pizzella, mentre dovrebbe essere pronto De Francesco dopo il problema muscolare. Ancora positivo invece Tito, che non sarà a disposizione domenica, mentre disponibili potrebbero essere Rizzo, D’Angelo, Aloi, Marco Silvestri, Pane e Rocchi che tra mercoledì e giovedì potrebbero ricevere la notizia della negativizzazione. Rientrerà dalla squalifica capitan Miceli, mentre Luigi Silvestri sconterà il primo dei due turni rimediati con la Paganese. Difficile, se non impossibile capire al momento chi potrà scendere in campo dei lupi, anche in virtù dell’esito dei tamponi che potrebbero rimettere a disposizione di Braglia diversi elementi. Sta di fatto che l’Avellino avrà almeno al completo il reparto offensivo, mentre a centrocampo, ad oggi, ci sarebbero le assenze importanti di Aloi e D’Angelo, con De Francesco che non sarà al 100%, senza contare l’assenza di Errico e Silvestri. A disposizione di ruolo ci sarebbero poi Burgio e Bruzzo. In difesa col rientro di Miceli e senza Rocchi e Silvestri ci sarebbero Dossena e Nikolic, con Ciancio che potrebbe adattarsi. Insomma, un Avellino da riformulare per il tecnico. Ecco perché sarà ancora più difficile.