AVELLINO: BRAGLIA VALUTA IL TURNOVER, ERRICO PROBABILE RITORNO CON LA CASERTANA

AVELLINO: BRAGLIA VALUTA IL TURNOVER, ERRICO PROBABILE RITORNO CON LA CASERTANA

15 Ottobre 2020 0 Di Michelangelo Freda

Continua la preparazione dell’Avellino calcio in vista della gara contro la Juve Stabia, in programma lunedì sera al Partenio Lombardi. Ieri doppia seduta di allenamento per il club biancoverde che si è ritrovato dopo due giorni di pausa agli ordini di mister Piero Braglia. Oggi è previsto solo l’allenamento pomeridiano, con il tecnico pronto a recuperare la condizione fisica in vista del tour de force che vedrà impegnata la formazione irpina contro Juve Stabia, Foggia, Casertana e in ultimo la gara di recupero contro la Turris, in programma il 28 ottobre.

Quattro gare ogni tre giorni per l’Avellino che è chiamata a ripetere le prestazioni viste con Viterbese e Palermo per poter continuare il trend positivo. Braglia studia attentamente le possibilità di turnover che può mettere in pratica, avendo costruito una rosa con doppioni per ogni singolo ruolo da interpretare in campo.

Errico, probabile recupero con la Casertana

Contemporaneamente ai risultati positivi, l’entusiasmo in città cresce e anche la fiducia nei confronti della società e dello staff tecnico. Braglia e Di Somma lavorano costantemente per amalgamare il gruppo, cementando ogni singolo rapporto in vista di una stagione combattiva, con tanti match.

Intanto sembrano arrivare buone notizie sul recupero di Andrea Errico. Il condizionale è d’obbligo in questi casi, ma il calciatore, arrivato dal Frosinone, dopo aver rimediato uno stiramento al bicipite femorale, sembra che stia recuperando velocemente la propria condizione.

Probabile un suo ritorno in campo in vista della gara di domenica prossima (25/10) contro la Casertana, ma ovviamente bisognerà comprendere l’evolversi della situazione fisica del calciatore.

Casa Juve Stabia, addio a Fabrizio Ferrigno

In casa Juve Stabia è iniziata la preparazione atletica in vista della gara contro l’Avellino. Pasquale Padalino, tecnico delle Vespe, studia attentamente le gare del club irpino, cercando di comprendere i punti deboli di una difesa che finora non ha subito goal.

Purtroppo è da sottolineare la scomparsa dell’ex centrocampista gialloblù Fabrizio Ferrigno. A Castellammare durante la stagione 2005/06, proprio sotto la guida di Salvatore Di Somma, l’ex calciatore e direttore sportivo è stato portato via a 47 anni da un male incurabile. Leader del Catanzaro approdato in serie B nel 2004, Ferrigno si è fatto apprezzare anche come direttore sportivo, vincendo nell’annata agonistica 2016/17 il premio come miglior ds della Lega Pro sotto il vessillo della Paganese.