AVELLINO. FURTI IN CASA: DOMICILIARI PER TRE LADRI “INCASTRATI” DA UN VIDEO, ECCOLO

AVELLINO. FURTI IN CASA: DOMICILIARI PER TRE LADRI “INCASTRATI” DA UN VIDEO, ECCOLO

17 Gennaio 2019 0 Di La redazione

Sono ritenuti i possibili responsabili di diversi furti in casa commessi ad Avellino ed hinterland i tre uomini, con età compresa tra i 38 e i 52 anni, finiti agli arresti domiciliari al termine di una brillante indagine condotta dall’Arma Carabinieri.

L’operazione denominata “Save the city”, coordinata dall’Autorità Giudiziaria, è partita nel novembre scorso dopo la denuncia di una vittima; è stato decisivo, per risalire agli autori del furto nella sua abitazione,  il sistema di telecamere: le immagini hanno aiutato i militari all’identificazione e a stabilire il modus operandi della banda composta da pregiudicati locali.

I malviventi erano soliti penetrare in casa mentre i proprietari dormivano: nel caso specifico avevano trafugato, intorno alle 2 di notte, denaro contante, carte di credito e documenti, spesso razziavano anche telefonini e computer.

Per eludere i controlli delle Forze dell’Ordine i criminali erano soliti utilizzare veicoli a noleggio che di volta in volta venivano rimpiazzati. Nei colpi indossavano guanti per non lasciare tracce.

Tra i furti messi a segno dalla banda ad Avellino anche quello commesso, lo scorso mese di novembre, presso la sede della comunità di recupero de  “La Casa sulla Roccia“: vennero trafugati 3.500 euro.

Rintracciati e condotti in Caserma, dopo le formalità di rito, i tre arrestati sono stati associati presso le rispettive abitazioni. Non è escluso che gli stessi siano resi responsabili di analoghi reati commessi nel capoluogo e nei comuni limitrofi.

Contestualmente, i Carabinieri hanno eseguito numerose perquisizioni domiciliari nei confronti di ulteriori 10 persone, tutte con precedenti di polizia. L’inchiesta promette sviluppi.