AVELLINO E LA BIBBIA

AVELLINO E LA BIBBIA

4 Gennaio 2016 0 Di La redazione

Siringa lunedì 4 gennaio 2016
La crisi al Comune di Avellino affronterà giovedì il passaggio decisivo con la riunione dei consiglieri democratici convocata dal capogruppo reggente Giuseppe Giacobbe. Sarà solo una coincidenza, ma il nome del capo provvisorio dei consiglieri comunali Pd in qualche senso racchiude in sé il mistero buffo di questa grottesca vicenda politico-amministrativa. Come racconta la Sacra Bibbia, infatti, Giacobbe – figlio di Isacco e Rebecca – acquistò dal fratello gemello Esaù il diritto della primogenitura per un piatto di lenticchie, profittando che questi fosse affamato. Ecco, è tutta qui la genesi della crisi strisciante al Comune capoluogo: alcuni consiglieri continuano a tenere il sindaco in croce, a danno della città, nella speranza di ottenere un pugno di lenticchie.[fvplayer src=”http://www.primativvu.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/01/SIRINGHE-DI-MILA-04-01-16.C.mp4″ width=”480″ height=”360″ splash=”http://www.primativvu.it/wordpress/wp-content/uploads/2016/01/SIRINGHE-DI-MILA-04-01-16.C.flv” ads=”no”]