AVELLINO DI “RIGORE”. PALI E PARATE SALVANO IL PALERMO: FINISCE 1-1

AVELLINO DI “RIGORE”. PALI E PARATE SALVANO IL PALERMO: FINISCE 1-1

31 Ottobre 2021 0 Di La redazione

Pareggio nel big match tra Palermo ed Avellino. Lancini spezza le gambe ai lupi già al 14esimo del primo tempo, su un’errore in copertura di un “acciaccato” ma indomito Luigi Silvestri.

Di Gaudio, nel primo tempo, a suon di dribbling, corsa e tiri, tenta più volte di acciuffare il pari già nella prima fase di gioco. E’ un palo a dire no proprio all’esterno biancoverde che su cross del solito Tito stacca e colpisce in pieno il legno. Nulla, si va negli spogliatoi con i siculi in vantaggio.

L’Avellino rientra deciso in campo e complice un doppio giallo ed espulsione a Doda, prende il match in mano. Per l’ennesima volta è un legno a dire no a Plescia e all’Avellino. Dura però solo dieci minuti la superiorità numerica. Rizzo per fallo su ultimo uomo si becca un rosso diretto e raggiunge Doda negli spogliatoi. I lupi continuano a macinare gioco e si guadagnano un calcio di rigore( a dire il vero inesistente) con Plescia. Sul dischetto ci va però Tito. E’ pari al “Renzo Barbera”, esplode la gioia dei cento tifosi giunti dall’Irpinia. Cala il silenzio tra le fila siciliane. Un pari con qualche rimpianto per gli uomini di Mister Braglia, che portano a casa, con fame e grinta, il quinto risultato utile consecutivo. Sabato al “Partenio-Lombardi” arriva il Taranto. Il Palermo manca l’aggancio al secondo posto e il Bari dopo la vittoria contro il Catanzaro, allunga ancora su tutte le altre concorrenti.