CATURANO, IMPAZZA L’ASTA: CESENA IN VANTAGGIO MA L’AVELLINO HA LA SUA STRATEGIA

CATURANO, IMPAZZA L’ASTA: CESENA IN VANTAGGIO MA L’AVELLINO HA LA SUA STRATEGIA

14 Agosto 2020 0 Di Leonardo D'Avenia

Il calciomercato dell’Avellino sta vivendo come è noto una fase di studio, in attesa comunque di novità concrete la prossima settimana, quando saranno ratificate diverse trattative prima del raduno e del ritiro.

Se da un lato ci sono trattative già pronte ad essere chiuse, o meglio attendono solo di essere ufficializzate, ce ne sono altre che continuano sottotraccia, o meglio si pensava di poterle continuare ad intavolare senza clamori. E’ il caso di Salvatore Caturano, l’attaccante in uscita dalla Virtus Entella, si sta allenando da solo tra il calore dei suoi cari in attesa di notizie sul suo futuro. Su di lui si è scatenata un’asta alla quale sta prendendo parte anche l’Avellino che punta forte sul fattore famiglia. Caturano infatti, accettando la proposta biancoverde avrebbe la possibilità dopo anni in giro per l’Italia di avvicinarsi definitivamente ai suoi cari. Stando ai rumors sembrerebbe essere il Cesena al momento ad essere in vantaggio nella corsa a Caturano. Lo stesso attaccante in una recente intervista ad una televisione romagnola ha ammesso l’interesse di Cesena, Palermo ed Avellino, con i bianconeri che al momento hanno fatto l’offerta migliore, ma che lui sta facendo tante valutazioni. Tant’è vero che anche il direttore sportivo del Cesena Zebi ha frenato sull’arrivo dell’attaccante ai taccuini di Tutto C: “No, non ci sarà nessuna firma imminente. C’è una trattativa in corso che stiamo portando avanti. Sul giocatore ci sono tanti club importanti”. Se a tutto questo ci aggiungiamo i messaggi criptici del procuratore di Caturano, che quotidianamente glissa sull’argomento Avellino, dicendo che non è sempre possibile rispondere alle domande, lascia spazio a tante interpretazioni. Una cosa è certa, l’Avellino sul calciatore c’è, e come già detto ha disegnato la sua strategia. Nei prossimi giorni, verosimilmente dopo Ferragosto la corsa a Caturano subirà una decisa accelerata che potrà porre fine all’asta.