VERSO AVELLINO-CATANZARO: FORTE OUT ALMENO UN MESE, SILVESTRI ATTENDE IL TAMPONE. BRAGLIA SCALPITA

VERSO AVELLINO-CATANZARO: FORTE OUT ALMENO UN MESE, SILVESTRI ATTENDE IL TAMPONE. BRAGLIA SCALPITA

30 Ottobre 2020 0 Di Michelangelo Freda

Due giorni di riposo prima di ritornare in campo e iniziare la preparazione in vista della gara contro il Catanzaro in programma per l’8 novembre. Il tecnico, in attesa del ritorno in campo, studia meticolosamente gli errori che hanno portato al pari della Turris nel recupero della prima giornata di campionato. Errori di concentrazione, di stanchezza per una squadra che ha disputata 4 match in 12 giorni, giocando praticamente ogni tre giorni. Non sono attenuati ma punti da cui ripartire perché il pareggio con la Turris non equivale ad una sconfitta.

Maniero due turni di squalifica, Forte fuori due mesi

Braglia, in vista della prossima gara, sa che dovrà fare a meno di Riccardo Maniero, protagonista di una reazione no sense che gli è costato il cartellino rosso nell’ultima gara, dopo appena 9 minuti di gioco. Al tempo stesso, il tecnico toscano può contare su Bernardotto e Santaniello, attaccanti in crescendo, oltre che poter contare sulle prestazioni di Giuseppe Fella, attaccante che fin dal primo minuto ha mostrato ottime doti tecniche. Ovviamente c’è apprensione per l’infortunio di Francesco Forte. Il portiere biancoverde, al 51′ del primo tempo, è stato sostituito dopo aver avvertito un dolore muscolare dopo aver rinviato il pallone in avanti. Probabile uno stop di quasi due mesi per l’estremo difensore biancoverde che ha rimediato una lesione muscolare alla coscia destra.

Lo stop di Forte comporta l’utilizzo di Pasquale Pane a difesa della porta biancoverde. L’estremo difensore, con un passato tra Sicula Leonzio e Picerno, avrà modo di riscattare l’errore sul goal del pari contro la Turris realizzato da Antonio Romano.

Difesa: si attende il ritorno di Silvestri

Per quanto riguarda la difesa, si attende il ritorno in campo di Luigi Silvestri, giocatore al momento indisponibile dopo esser risultato positivo al coronavirus. Il calciatore si è sopposto al tampone di controllo e si è in attesa dei risultati. Come previsto dal protocollo, solo dopo l’esito negativo del tampone, il calciatore può esser integrato in campo. Stesso discorso per Errico, calciatore attualmente ancora in quarantena, che attende la fine dei 10 giorni di isolamento per sottoporsi nuovamente al tampone.

Braglia ha tutto il tempo per preparare al meglio la gara contro una diretta concorrente alla promozione. Il Catanzaro, al momento a quota 8 punti con due vittorie, due pareggi e una sconfitta ed una gara in meno rispetto all’Avellino, non è una formazione da sottovalutare con un potenziale offensivo non di poco conto. Far risultato contro i calabresi confermerebbe gli obiettivi del club biancoverde.