AVELLINO, C’È UNA ROSA DA SFOLTIRE. FERRAGOSTO TRA CESSIONI E RINNOVI

AVELLINO, C’È UNA ROSA DA SFOLTIRE. FERRAGOSTO TRA CESSIONI E RINNOVI

12 Agosto 2021 0 Di Michelangelo Freda

L’arrivo di Kanoute e il possibile arrivo di Micovschi, con la trattativa in dirittura d’arrivo, fa si che l’Avellino, al momento, abbia 26 calciatori in rosa. Un numero elevato di tesserati che inesorabilmente va sfoltito per non creare dissidi interni allo spogliatoio. In ogni squadra è giusto che si dia il giusto spazio a tutti i calciatori ma un numero cosi elevato complica anche la vita al mister. Ecco perché, prima di poter piazzare un ultimo colpo, la formazione biancoverde, dovrà prima privarsi di alcuni elementi. Sul piede di partenza ci sono Santaniello, De Francesco, Marco Silvestri, Miceli e Bernardotto con quest’ultimo che probabilmente verrà utilizzato come pedina di scambio per arrivare a Curcio, obiettivo di mercato. Tanti nomi di qualità per il campionato di Serie C che adesso dovranno trovare una nuova squadra.

Al momento sono varie le offerte pervenute sul tavolo di Di Somma che costantemente parla con i procuratori dei calciatori per comprendere se c’è la possibilità di un accordo. Un grattacapo questo che si aggiunge a quello dei rinnovi dei calciatori. In questi giorni dovrebbero avviarsi le trattative per i rinnovi dei calciatori simbolo della passata stagione  che l’Avellino dovrà blindare per non perderli a zero al termine della stagione.

Sul fronte delle entrate, come già affermato, si deve concludere la trattativa con Micovschi, calciatore del Genoa, con il quale Di Somma dovrà limare alcuni aspetti contrattuali dato già l’accordo di massima tra l’Avellino e il club ligure. Al tempo stesso, l’Avellino continua il pressing su Curcio, giocatore che interessa molto a Braglia per il suo nuovo modulo. Il Foggia non vuole perderlo anche se il calciatore è in scadenza a giugno 2022 e dovrà parlare con l’Avellino per comprendere anche la disponibilità di Bernardotto ad un trasferimento in terra pugliese alla corte di Zeman. Sarà un ferragosto infuocato per l’Avellino che tra rinnovi e ultime battute di mercato non si fermerà un secondo.