AVELLINO, UN PUNTO PER METTERSI IN MOTO IN VISTA DELLA CAVESE

AVELLINO, UN PUNTO PER METTERSI IN MOTO IN VISTA DELLA CAVESE

11 Gennaio 2021 0 Di Michelangelo Freda

Oggi pomeriggio ci sarà la ripresa degli allenamenti dell’Us Avellino, dopo le 24 ore di pausa concesse da mister Braglia dopo la trasferta di Teramo. C’è da preparare la gara contro la Cavese in programma sabato pomeriggio allo stadio Partenio. I biancoverdi devono partire da quanto mostrato di buono contro il Teramo, squadra da non sottovalutare nonostante qualche critica di troppo piovuta in città. Indubbiamente la squadra di mister Braglia in alcuni momenti della gara non ha brillato,  cercando di contenere le incursioni avversarie come avvenuto negli ultimi 15 minuti della partita, con i biancoverdi schierati dietro la linea di centrocampo. Ma l’atteggiamento della squadra ha convito di più rispetto a tante altre gare del 2020. Se l’obiettivo è il terzo posto, come sottolineato più volte dal tecnico durante la stagione sportiva, e non solo sabato, l’importante è non sfigurare con le dirette concorrenti come avvenuto in precedenza, con l’Avellino che ha perso punti preziosi.

La gara di sabato contro il Teramo

Di buono, sicuramente, c’è da dire che il Teramo ha centrato la porta, al di la del goal fortunoso nel primo tempo, solo al 28′ del secondo tempo, quando Pinzauti, con un colpo di testa ha centrato il palo. Per buona parte della gara, la squadra abruzzese, non ha mai impensierito Francesco Forte. Un dato di fatto che sembra esser passato inosservato. Al tempo stesso, c’è da dire, che l’Avellino ha dovuto fare a meno di De Francesco e  Maniero, con Carriero, Baraye ed Errico a mezzo servizio.

Certamente c’è da lavorare per migliorare alcuni aspetti del gioco biancoverde. Sabato la squadra, come già visto in altri sprazzi stagionali,  non prova mai a sfidare l’avversario nell’uno contro uno, cercando la superiorità in alcune zone del campo. Stesso discorso per le fasce, apparse troppo morbide nell’attaccare la profondità, con Tito che tagliava in diagonale il centrocampo invece di puntare l’uomo. Ma sono aspetti sul quale il tecnico lavorerà, in vista di un girone di ritorno più fortunoso cercando di poter contare su una rosa, finalmente, al completo.

Obiettivo Cavese

Indubbiamente, in vista della gara di sabato contro la Cavese, avversario ultimo in classifica a quota 8 punti, la squadra di mister Braglia è obbligata a scendere in campo con un carattere diverso: imponendo il proprio gioco e concedendo poco agli avversari. La squadra di mister Campilongo è reduce dalla sconfitta interna contro il Palermo arrivata al 93′ con il goal  di Nicola Rauti, classe 2000. I. falchetti non vincono dal 28 ottobre, quando si imposero con il risultato di 1-0 nella trasferta contro il Bisceglie. Da quel momento in poi solo quattro pareggi conquistati dalla squadra di Cava de Tirreni.

Di tutto questo ne parleremo stasera a Contatto Sport. Appuntamento alle ore 21.05 con Pellegrino Marciano, Leonardo D’Avenia e Alessandra Vaccaro. Ospite in studio Fabio Tito, giocatore dell’Us Avellino.