AVELLINO, L’ATTACCO ALLA RICERCA DEL GOAL PERDUTO. BRAGLIA VALUTA LE OPZIONI OFFENSIVE

AVELLINO, L’ATTACCO ALLA RICERCA DEL GOAL PERDUTO. BRAGLIA VALUTA LE OPZIONI OFFENSIVE

29 Aprile 2021 0 Di Michelangelo Freda

L’Avellino continua ad allenarsi al Partenio Lombardi in vista dell’ultima gara della regular season contro la Cavese. La squadra di Braglia dovrà continuare a lavorare per sbloccarsi mentalmente dopo le ultime due prestazioni poco convicenti che hanno compromesso la corsa al secondo posto, regalandolo, si può dire, al Catanzaro. Se da un lato, c’è un pò di amarezza per essersi fatti recuperare dalla formazione di mister Calabro, al tempo stesso, il terzo posto, è in linea con gli obiettivi societari ma a destar perplessità, è la resa del gruppo squadra, in particolare dell’attacco.

Avellino, l’attacco dal goal perduto

Nelle ultime due gare il reparto offensivo non è riuscito a ferire mostrandosi bloccato, con prestazioni sottotono di Bernardotto, Fella e Santaniello. Gli attaccanti sono a digiuno oramai da troppo tempo: Bernardotto non segna dalla gara contro il Catanzaro disputata il 3 marzo, Santaniello è a secco dal 31 gennaio, Maniero, oramai, non trova il goal da un mese e Fella dalla gara contro il Bari. Dati che evidenziano una crisi d’identità del reparto offensivo che non riesce a trovare continuità.

Contro la Cavese c’è bisogno di invertire questo trend soprattutto in vista dei playoff, dove gli attaccanti, sono chiamati far la differenza se si vuol raggiungere la Serie B. Intanto, in vista della gara di domenica, il gruppo è al completo per mister Braglia che potrà valutare attentamente le scelte tecniche da mettere in campo.  In avanti potrebbe tornare titolare Giuseppe Fella, da comprendere chi ci sarà al suo fianco se Bernardotto o Maniero. In difesa, potrebbe esser confermato Ciancio mentre sull’esterno potrebbe tornar titolare Rizzo al posto di Adamo, apparso poco determinate nelle ultime partite. Pochi dubbi per il centrocampo, con Aloi rientrato dalla squalifica che andrebbe a completare la linea insieme a Carriero e D’Angelo.

Domenica, contro la retrocessa Cavese, c’è bisogno di far bottino pieno con la speranza che il Monopoli blocchi il Catanzaro senza concedere regali data l’assenza di obiettivi per la formazione pugliese.