AVELLINO, ALLENAMENTO SOTTO IL SOLE COCENTE. BRAGLIA CATECHIZZA KANOUTE

AVELLINO, ALLENAMENTO SOTTO IL SOLE COCENTE. BRAGLIA CATECHIZZA KANOUTE

12 Agosto 2021 0 Di Michelangelo Freda

L’Avellino ha ripreso gli allenamenti sotto il sole cocente di questa torrida estate. Braglia, dopo le 48ore di riposo concesse al gruppo squadra, ha accolto i suoi giocatori allo Stadio Partenio per il primo allenamento stagionale tra le mura di casa in attesa dell’arrivo del neo acquisto Kanoute.

Il giocatore senegalese è arrivato nel tardo pomeriggio allo Stadio Partenio e solo questa mattina ha svolto il primo allenamento sotto l’occhio vigile di Braglia che attende l’arrivo di Micovschi per completare il suo nuovo modulo, ovvero il 3-4-2-1. Il tecnico toscano ha già provato questo modulo contro la Ternana e con l’arrivo dei due calciatori potrebbe completare le sue richieste per la trequarti. In effetti, Kanoute e il probabile arrivo di Micovschi, porterebbero velocità e imprevedibilità al reparto offensivo. Ovviamente bisogna attendere di rivedere la squadra in campo per comprendere le scelte tecniche dell’allenatore. Purtroppo, attualmente, è ancora impossibile accedere al Partenio per vedere gli allenamenti e si deve attendere la possibile riapertura degli spalti da parte della società almeno per una seduta a settimana.

Intanto Braglia può godersi l’arrivo di Kanoute, un profilo che ha fatto storcere il naso ad alcuni ma non alla società che non ha perso tempo in riflessioni prima di tesserarlo. Il calciatore senegalese avrà il compito di dare velocità e imprevedibilità alla manovra offensiva, cercando di sposare al meglio l’idea di gioco di Mister Braglia. Al tempo stesso, il modulo visto contro la Ternana, da ampie possibilità di duttilità, tant’è che non ci dovrà meravigliare se talvolta potrà assomigliare ad un 3-4-3 o un 3-4-1-2, con Braglia che tenterà di cambiare lo schieramento a seconda dell’avversario che dovrà affrontare.

Adesso gli allenamenti continueranno con doppie sedute con eccezion fatta per la domenica e per il lunedì, lasciati liberi ai calciatori per godersi un po di tempo con le proprie famiglie.