AVELLINO, BADANTE UCRAINA DENUNCIATA PER MALTRATTAMENTI

28 gennaio 2017 0 Di Michela Attanasio

 

Gli Agenti della Sezione Volanti hanno denunciato in stato di libertà una cittadina di nazionalità ucraina, di anni 46, perché non in regola con il permesso di soggiorno. L’episodio ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di ieri allorquando  i poliziotti venivano chiamati ad intervenire presso l’abitazione di un’anziana signora la quale asseriva di essere costantemente maltrattata ed in talune occasioni anche picchiata dalla badante 46enne che non perdeva occasioni per incutere timore mediante atteggiamenti aggressivi e dispotici al solo scopo di imporre la propria volontà, approfittando soprattutto della veneranda età della “datrice di lavoro”. Nella circostanza gli Agenti, dopo aver riportato la calma ed accertato quanto stava accadendo procedevano all’identificazione della cittadina straniera che nella circostanza asseriva di non essere al momento in possesso di documento di riconoscimento ma di avere un regolare permesso di soggiorno. Successivi ed immediati accertamenti però  consentivano di acclarare che la stessa non era in possesso di alcun permesso  e pertanto, vistasi  con le spalle al muro, riferiva di essere in Italia da oltre un anno e di non aver mai avuto alcun documento tale da consentirne l’identificazione. Condotta in Questura, al termine degli accertamenti di rito veniva pertanto deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.