AVELLINO ALLA RICERCA DELLA VITTORIA PERDUTA, DOMANI SFIDA ALL’ANCONA-MATELICA

AVELLINO ALLA RICERCA DELLA VITTORIA PERDUTA, DOMANI SFIDA ALL’ANCONA-MATELICA

14 Settembre 2021 0 Di Pellegrino Marciano

Squadra in ritiro alla vigilia del match di coppa Italia di Serie C contro l’Ancona-Matelica, valevole per il secondo turno eliminatorio. E così, anche quella che può sembrare una competizione superflua assume i contorni di una sfida importante, almeno per quanto riguarda il risultato. E sì, perché nella nuova stagione, cominciata a Terni l’8 agosto, l’Avellino non ha mai vinto. E’ pur vero che non ha neanche mai perso nei novanta minuti, ma ora c’è bisogno di uscire dal campo con la vittoria in tasca, soprattutto per il morale, sotto i tacchi dopo i tre pareggi consecutivi. Di fronte ci sarà un avversario comunque ostico ed è inevitabile che entrambe le squadre daranno spazio a chi ha giocato di meno in campionato. Da questo punto di vista Braglia va a nozze perché la rosa biancoverde è ampia e l’abbondanza regna. Potrebbe giocare Carriero, che sarà squalificato a Monopoli contro la sua ex squadra. Il centrocampista classe 1997 aspetta il verdetto del giudice sportivo che potrebbe comminargli due turni di squalifica per rosso diretto e fallo di reazione. Non solo Monopoli, dunque, ma anche Potenza al Partenio-Lombardi, rientrando giusto in tempo per il big match della sesta giornata contro il Catanzaro. Dovrebbe essere 4-3-3 per dare continuità ad un modulo non ancora assimilato alla perfezione dalla squadra, ma con un Di Gaudio non al top, Micovschi ai box e un Kanoutè da preservare per il campionato, il tecnico dei lupi potrebbe schierare l’artiglieria pesante come fatto già contro Sorrento e Nocerina, ovvero un tridente con Gagliano e Messina dietro a Plescia. Fischio d’inizio alle ore 17, per un Avellino che deve riassaporare urgentemente il gusto della vittoria.